direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“La Sicilia e noi”. La ricezione medievale tra nazionalismo e orientalismo

INCONTRI

Giovedì 15 marzo all’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo

AMBURGO – L´Istituto Italiano di Cultura di Amburgo ospita il 15 marzo alle ore 19.00 presso la propria sede l’incontro in tedesco con la storica dell’architettura Gabriella Cianciolo Consentino, come parte della serie di eventi “Opere d’arte che raccontano città”.

Questa presentazione fornisce una panoramica di come tra il XIX e il XX secolo l’architettura medievale siciliana in Germania sia stata riscoperta, percepita, studiata e imitata. L’ammirazione tedesca per l’architettura del Regno medievale siciliano si è concretizzata nella nascita di alcune importanti correnti artistiche occidentali e movimenti socioculturali: lo storicismo, il nazionalismo e l’orientalismo. In tale complessa struttura di sentimenti patriottici da un lato e la nostalgia per l’esotico dall’altro, emerge un rinnovato interesse per questa affascinante scena artistica che coinvolge l’Europa, l’Africa e l’Oriente. Tale tradizione architettonica ha riscosso in precedenza un interesse marginale, in quanto considerata come presumibilmente barbarica e ai margini della ricerca culturale.

Dopo aver studiato architettura conseguendo il dottorato in storia dell’architettura presso l’Università di Palermo, Gabriella Cianciolo Cosentino, nata nel 1973, ha insegnato storia dell’architettura dal 2003 al 2009 presso la stessa Università. Ha ricevuto diverse borse di studio (DAAD, MIUR, Fondazione Alexander von Humboldt, Bibliotheca Hertziana, Accademia Italiana della Columbia University, Università Tecnica di Monaco di Baviera). È autrice di pubblicazioni sull’architettura tra il XIX e il XX secolo, con particolare attenzione per l’Italia, la Germania e le loro relazioni reciproche. Dal 2014-2017 è stata assistente di ricerca presso il Museo di Architettura del Politecnico di Monaco di Baviera, Cattedra di Storia dell’Architettura e di pratica curatoriale, e responsabile di progetto nell’ambito di un progetto di ricerca del DFG. Dal 2015 Gabriella Ciancolo Cosentino è coordinatrice di un progetto di ricerca interdisciplinare su Pompei presso l’Istituto di storia dell’arte di Firenze, che è finanziato dalle Società Fraunhofer e Max Planck di Monaco di Baviera.

Dal 2015 Gabriella Ciancolo Cosentino è coordinatrice di un progetto di ricerca interdisciplinare su Pompei presso il Kunsthistorisches Institut di Firenze, che è finanziato dalle Società Fraunhofer e Max Planck di Monaco di Baviera.

L’evento è gratuito e aperto a tutti gli interessati.  (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes