direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Regione Emilia Romagna continua a investire in cultura

PROMOZIONE CULTURALE

Oltre 10 milioni di euro nei prossimi tre anni: “Spazio ai progetti innovativi”

BOLOGNA – Oltre 10,1 milioni di euro per la produzione, la diffusione e la fruizione di attività culturali e per progetti e iniziative di interesse regionale: approvato in Assemblea legislativa il nuovo Programma per la promozione culturale, previsto dalla Legge regionale 37 del 1994.

La Regione prevede di investire 3,8 milioni di euro nel 2019, circa 300 mila euro in più rispetto al 2018. Nel triennio precedente erano stati sostenuti 687 progetti, con un investimento regionale di 9 milioni e 639 mila euro nel triennio.

“Il Programma per la promozione culturale – ha spiegato l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti – riguarda un’ampia platea di associazioni e realtà emiliano-romagnole e le risorse stanziate sono spesso fondamentali per realizzare le stagioni estive di molti comuni”. “Il numero di soggetti coinvolti – aggiunge Mezzetti – è cresciuto nel tempo da 216 a 298. Le novità, rispetto alle programmazioni precedenti, riguardano in particolare le Unioni di Comuni, che potranno convenzionarsi con la Regione per ottenere finanziamenti da destinare a progetti culturali consolidati, ottenendo così maggiori garanzie sui fondi da utilizzare, oltre ad un fondo di 100 mila euro destinato a supportare le iniziative di promozione culturale all’estero, grazie a uno specifico invito alla presentazione di progetti”.

Il programma triennale sosterrà progetti di soggetti pubblici e privati, in un ‘ottica di equilibrio territoriale, valorizzando le esperienze più significative e consolidate e le realtà più deboli; iniziative innovative, con particolare attenzione ai linguaggi contemporanei. Promuoverà inoltre la circuitazione internazionale di progetti e attività mirate a valorizzare il patrimonio e le iniziative culturali, in una logica di integrazione e coordinamento con le politiche regionali e nazionali a sostegno della cooperazione internazionale, per generare un virtuoso ritorno d’immagine e un valore aggiunto di crescita sociale ed economica. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes