direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La mostra “Leonardo da Vinci. Los rostros del genio” fino al 19 maggio 2019 a Madrid

RETE DIPLOMATICA

L’Ambasciata d’Italia a Madrid e l’Istituto Italiano di Cultura hanno collaborato alla presentazione dell’esposizione che sarà ospitata a Palacio de las Alhajas e alla Biblioteca Nacional

 

MADRID – In occasione delle celebrazioni per il V centenario della scomparsa di Leonardo da Vinci (1519-2019), l’Ambasciata d’Italia a Madrid e l’Istituto Italiano di Cultura hanno collaborato alla presentazione della mostra “Leonardo da Vinci. Los rostros del genio”, ospitata dal 29 novembre 2018 al 19 maggio 2019 in due sedi a Madrid : Palacio de las Alhajas e Biblioteca Nacional.

Mercoledì 28 novembre la mostra è stata inaugurata, presso il Palacio de las Alhajas. L’evento, a cui ha partecipato l’Ambasciatore d’Italia a Madrid Stefano Sannino celebrando la qualità del progetto museale che ha ricevuto l’appoggio istituzionale dell’Ambasciata d’Italia a Madrid e il patrocinio del Comune di Firenze, è stato presentato da Cristóbal Sánchez, direttore della Fundación Montemadrid, Christian Gálvez, curatore della mostra, Ana Santos, direttrice della Biblioteca Nacional de España, Luís Cueto, coordinatore generale del Comune di Madrid, José Antonio Lorente Acosta, rappresentante del Leonardo DNA Project e Nicola Barbatelli, prestatore della “Tavola Lucana”.

Curata da uno dei grandi esperti della figura di Da Vinci, l’attore, presentatore e scrittore spagnolo Christian Gálvez, si tratta dell’unica esposizione al mondo ad avere il sostegno del Leonardo DNA Project. Un progetto internazionale in cui Gálvez collabora insieme a genetisti, storici, archeologi e altri esperti con l’obiettivo di svelare i misteri di Da Vinci attraverso il suo DNA nell’anno del suo quinto centenario.

Grazie a questa mostra i visitatori potranno scoprire alcuni dettagli sconosciuti della sua opera e della sua persona, come i sogni, i successi e i fallimenti dell’artista, immerso in un’architettura apparentemente incompiuta.

Per l’occasione, la sede della Biblioteca nazionale aprirà un nuovo spazio espositivo, finora destinato ai ricercatori, nell’ampio atrio dìingresso in cui saranno esposti i Codici di Madrid I e Madrid II. Due manoscritti in cui l’artista ha lasciato il segno su alcuni dei temi di cui si è occupato, come l’ingegneria, la meccanica e l’arte. I visitatori potranno ammirare le ricostruzioni delle macchine presenti nei codici e di uno dei suoi grandi progetti: l’’enorme cavallo disegnato per Ludovico Sforza.

Il Palacio de las Alhajas, invece, esporrà delle incisioni che hanno fatto parte di vari libri pubblicati nel corso della storia sulla vita e l’opera di Leonardo. L’attrazione principale di questo tour è costituita dalla Tavola Lucana che sarà mostrata per la prima volta in Spagna. Questo ritratto è stato scoperto nel 2009 dallo storico Nicola Barbatelli e, secondo gli esperti, è l’unico a soddisfare tutte le condizioni (storiche, letterarie, artistiche e scientifiche) per essere considerato il vero autoritratto del maestro fiorentino. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes