direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“La mia casa è il mondo: migranti a confronto”

MIGRAZIONI
“La mia casa è il mondo: migranti a confronto”
I migranti in Trentino di oggi a confronto con il vissuto degli emigrati trentini di ieri
TRENTO – Un doppio viaggio nelle sensazioni, nelle emozioni e nei sentimenti di chi ha lasciato la propria terra per affrontare una nuova vita in un nuovo Paese. Sta per partire su RTTR, il portale radio e tv del Trentinp, “La mia casa è il mondo: migranti a confronto”, nuova trasmissione del Cinformi, Centro informativo per l’immigrazione del Dipartimento Lavoro e Welfare della Provincia autonoma di Trento realizzata in collaborazione con l’Ufficio Emigrazione del Servizio Emigrazione e Solidarietà internazionale.
L’appuntamento con la prima puntata è per questa sera, venerdì 27 dicembre e ore 22,20, su RTTR, con replica il sabato alle 10,50 e la domenica alle 14,55. Le puntate saranno disponibili anche sul canale YouTube del Cinformi www.youtube.com/cinformi e sul sitowww.cinformi.it nella sezione “Cinformi TV”.
Attraverso una duplice intervista in parallelo, ognuna delle dieci puntate del programma mette in luce le molte analogie – ma anche alcune differenze – fra i percorsi migratori dei “nuovi trentini” di oggi e i viaggi intrapresi diversi decenni fa – e in alcuni casi anche a fine ‘800 – dagli emigrati che hanno lasciato il Trentino. Venti racconti che spaziano dalla scelta di lasciare la terra d’origine al “viaggio della speranza” nel nuovo Paese, dalla nostalgia per i propri affetti ai contatti con i famigliari rimasti in patria, dall’accoglienza della comunità cosiddetta “ospitante” ai principali aspetti che caratterizzano i percorsi migratori: il lavoro e la ricerca di una casa. Ma c’è un “filo rosso” che unisce le diverse storie dei migranti di ieri e di oggi: il desiderio di migliorare le condizioni di vita della propria famiglia, di sentirsi accolti nel nuovo Paese e di mantenere la propria identità nel rispetto e nella valorizzazione delle differenze. (Inform)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes