direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La fortuna della Scapiliata di Leonardo da Vinci

MOSTRE

Dal 18 maggio al 12 agosto alla Galleria Nazionale di Parma

Nella giornata inaugurale sarà presentato da Poste Italiane il francobollo dedicato al celebre dipinto

PARMA – “La Scapiliata” (Testa di fanciulla) è uno dei quattro soggetti che le Poste Italiane hanno scelto per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. L’affascinante opera, patrimonio della Galleria Nazionale di Parma, è riprodotta su un francobollo di area B, utilizzabile cioè per affrancare lettere sino ad un peso di 50 grammi. Vale a dire, uno dei valori a maggiore diffusione. Il 18 maggio, giornata inaugurale dell’esposizione parmense, si terrà alla Pilotta la presentazione ufficiale del nuovo francobollo (ore 11.30). Per l’occasione, i molti appassionati del settore potranno ottenere lo speciale annullo filatelico. “E’ una occasione, sottolinea il direttore del Museo Nazionale parmense Simone Verde, per far conoscere il nostro capolavoro ad un pubblico realmente molto ampio. E questo proprio nei giorni in cui si sta allestendo la mostra che la nostra Galleria Nazionale ha scelto di dedicare proprio alla Scapiliata, con il titolo “La fortuna della Scapiliata di Leonardo da Vinci”.

Il prezioso dipinto su tavola raffigura il volto di una bellissima giovane donna. Un volto intenso, pacato, perfettamente definito, che contrasta con i capelli che, come mossi da un vento impetuoso, sono mirabilmente scomposti.

In mostra, accanto a ben cinque opere di Leonardo, tra cui i disegni dalla Collezione della Regina, concessi da Windsor Castle, il pubblico potrà ammirare opere di altissimo livello di Lorenzo di Credi, Bernardino Luini, Hans Holbein, Parmigianino, Tintoretto…Tutte riunite intorno alla meravigliosa tavoletta di Leonardo.

I quattro francobolli, relativi al valore della tariffa B pari a 1,10 euro ciascuno, sono stati stati stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato spa, in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente, con una tiratura di trecentomila esemplari di fogli, pari a 1.200.000 francobolli. I bozzetti sono stati realizzati a cura del Centro filatelico della Direzione Officina Carte valori e Produzioni tradizionali dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato spa.

Sullo sfondo del foglio è riprodotta una pagina del ‘Codice Arundel’, British Library di Londra. Completa il foglio la leggenda ‘Leonardo da Vinci 1452-1519’.

I quattro francobolli, racchiusi all’interno di un foglio, riproducono rispettivamente un’opera di Leonardo da Vinci, precisamente da sinistra a destra partendo dall’alto: un particolare di studi di proporzioni del volto e dell’occhio dei Musei Reali – Biblioteca Reale di Torino; l’Adorazione dei magi delle Galleri degli Uffizi; il Ritratto di Musico della Pinacoteca Ambrosiana e La scapiliata della Galleria Nazionale di Parma. Completano i francobolli le rispettive leggende, le scritte ‘Leonardo da Vinci 1452-1519’, ‘Italia’ e il valore della tariffa B. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes