direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La dichiarazione finale della IX Conferenza Italia-America Latina e Caraibi

IILA

ROMA – Al termine  della IX Conferenza Italia-America Latina e Caraibi svoltasi alla Farnesina e dedicata al tema “Insieme per una crescita sostenibile”,  è stata redatta una dichiarazione finale in vari punti , pubblicata sul sito dell’IILA nella quale si parla in primo luogo dell’adesione  dei Paesi al documento “Transition toward a circular city. A common vision” con l’obiettivo di elaborare un documento focalizzato sulle città dell’America Latina e dei Caraibi, nonché della utilizzazione del Portale dedicato a Italia-America Latina e Caraibi, denominato “Strategie comuni per lo sviluppo”. La dichiarazione finale si sofferma inoltre sulla partecipazione alle nuove iniziative di formazione che l’Italia renderà disponibili nei settori del contrasto alla criminalità organizzata trans-nazionale, del rafforzamento della cultura della legalità e dello stato di diritto, della lotta alla corruzione in tutte le sue forme, nonché in materia di trasparenza delle gare per la realizzazione di infrastrutture. Nel documento si rileva poi una partecipazione di adeguato livello al V Foro italo-latinoamericano delle Piccole e Medie Imprese organizzato dall’IILA a Padova il 28, 29 e 30 ottobre 2019, con finanziamento della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, quale consolidato strumento di collaborazione tecnologica e di opportunità commerciali tra le PMI, per uno sviluppo regionale sostenibile, con l’auspicio che da esso possa scaturire un progetto euro-latinoamericano sulle PMI a guida IILA finanziato dall’Unione europea. Nel testo finale si sottolinea anche l’importanza di sostenere le attività di diplomazia scientifica, innovazione, sostenibilità ambientale e formazione di giovani ricercatori che l’IILA sta sviluppando con CERN (Consiglio Europeo per la Ricerca Nucleare, Ginevra), ICTP (Centro Internazionale di Fisica Teorica, Trieste), ICGEB (Centro Internazionale per l’Ingegneria Genetica e la Biotecnologia, Trieste), ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), ASI (Agenzia Spaziale Italiana), ENEA (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile), INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Gran Sasso), INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) TWAS (The Academy of Sciences for the Developing World), IIT (Istituto Italiano di Tecnologia, Genova), Istituto Superiore della Sanità, CUIA (Consorzio Interuniversitario Italiano per l’Argentina), Università italiane, latino-americane e caraibiche, tra le altre. Altro punto è la valorizzazione delle attività socio economiche e di cooperazione dell’IILA, realizzate sia con finanziamenti europei (EUROsociAL e PAcCTO), che italiani (progetti a sostegno dei piccoli produttori agricoli latino-americani e caraibici – con attenzione specifica all’empowerment femminile e allo sviluppo territoriale sostenibile – a sostegno della tutela del patrimonio culturale e della sicurezza delle fasce più deboli della popolazione). L’ultimo punto è il sostegno alle nuove attività culturali dell’IILA e in particolare il rilancio dello storico Premio IILA-Letteratura e la prima grande mostra – a livello mondiale – sul Qhapaq Ñan, il Grande Cammino delle Ande – patrimonio dell’UNESCO.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform