direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Italiani in Canada, all’“uomo dei grattacieli” Ezio Bortolussi laurea honoris causa in ingegneria civile dell’Università di Udine

ITALIANI ALL’ESTERO

 

 

UDINE – L’Università di Udine ha conferito la laurea honoris causa in Ingegneria Civile a Ezio Bortolussi, esperto a livello mondiale nel settore delle costruzioni.

A Bortolussi fanno capo 400 palazzi in tutto il mondo, tra grattacieli ed edifici complessi, realizzati dalle ditte che lo annoverano tra i fondatori o soci, tra le quali, NewWay Forming, azienda molto nota su scala internazionale.

Nato ad Arzene (Pordenone) nel 1943, Bortolussi ha ricevuto numerosi riconoscimenti e incarichi: cavaliere della Repubblica Italiana dal 2005, presidente onorario di “Friends of Ferrari”, associazione che opera a favore dei bimbi gravemente ammalati, socio benemerito della Famê Furlane di Vancouver, presidente onorario del Columbus Soccer Club (importante squadra di calcio nel British Columbia, Canada), cittadino dell’anno nel British Columbia nel 2013 secondo la Confratellanza Italo-Canadese di Vancouver, e presidente del Comites del Western Canada . Dall’amministrazione comunale di Arzene il 18 aprile 2014 è stato riconosciuto come cittadino degno di lode per motivi di merito e di filantropia, e nel 2014 ha ricevuto dalla Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, la Medaglia d’Argento “per aver onorato la terra d’origine del Friuli e dell’Italia”.

 

“Durante gli anni di lavoro ho imparato che bisogna sempre migliorarsi e dare il massimo in ogni cosa che si fa. Credo che il futuro sia fatto di idee”, ha detto il neo laureato ingegnere. Alla cerimonia di conferimento della laurea ad honorem – presso l’aula Strassoldo del Polo giuridico-economico di via Tomadini a Udine – sono intervenuti il rettore Alberto De Toni, il prof. Marco Petti, direttore del Dpia, il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci. La laudatio è stata affidata al prof. Antonino Morassi. Tema: “Ezio Bortolussi: dalla valigia ai grattacieli”. Poi, il conferimento della laurea magistrale, e la lectio del neodottore Ezio Bortolussi sul tema “Innovazione e tradizione nella progettazione e gestione del cantiere di edifici alti in cemento armato”.

Ezio Bortolussi, ha detto il rettore De Toni, “è il perfetto ambasciatore della migliore tradizione del Friuli, basata sul lavoro, l’impegno, l’ingegno e la capacità di collaborazione che l’Università di Udine dalla sua fondazione interpreta al meglio come centro di eccellenza nel campo della ricerca della didattica, volano di sviluppo sociale, culturale ed economico di tutto il territorio, del quale è l’avamposto per il futuro”

Il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Luci ha sottolineato che il conferimento della laurea ad honorem in ingegneria civile a Ezio Bortolussi “suggella un percorso di vita straordinario, quello di un emigrante friulano orgoglioso e autentico che, con caparbietà e intelligenza, ha saputo divenire imprenditore di successo in Nord America. Auspico che il prestigio di questo riconoscimento – ha concluso – possa fungere da esempio anche per le nuove generazioni in cerca di affermazione professionale”.

“Una  laudatio per  Bortolussi – ha affermato il prof. Morassi – non poteva che essere un viaggio virtuale dalla dura realtà dell’emigrazione friulana del Dopoguerra all’impetuoso sviluppo della costruzione dei grattacieli in cemento armato che si affermò a partire dagli Anni ’60 nel Nord America”. (Inform)

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes