direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Iraq: supporto alle forze di sicurezza locali per le elezioni

MINISTERO DELLA DIFESA

I militari italiani della Missione in Iraq – Task Force “Praesidium” – hanno supportato le forze di sicurezza irachene dell’area della diga di Mosul durante le elezioni politiche 2018

MOSUL (Iraq) – I militari della Missione in Iraq – Task Force “Praesidium” – hanno garantito nell’area di responsabilità il supporto necessario alle forze di sicurezza irachene e alla popolazione locale per l’esercizio del voto, durante le elezioni parlamentari della Repubblica dell’Iraq del 10 e 12 maggio.

Le operazioni di supporto alle elezioni sono stata precedute dalla preventiva attività svolta dalla Task Force “Praesidium”, conclusa con una riunione volta a stabilire le misure di sicurezza, di coordinamento e di movimento all’interno dell’area della diga.

Alla riunione hanno partecipato rappresentanti delle forze di sicurezza locali (Counter Terrorism Service e National Security Service), dello United States Army Corps of Engineers (USACE), delle ditte e dei contractors operanti presso la diga di Mosul.

La scuola femminile del villaggio di Mosul Dam, sita all’interno dell’area di responsabilità dei Dimonios del 151° Reggimento fanteria “Sassari” e contigua alla base della Task Force “Praesidium”, ha ospitato i seggi elettorali che sono stati costantemente controllati da terra e dal cielo.

I militari hanno schierato gli assetti del Genio per la ricerca di ordigni esplosivi e diverse pattuglie con posti di osservazione per la sorveglianza dell’area e delle vie di accesso secondarie, mentre le Counter Terrorism Service (CTS) – unità antiterrorismo delle forze di sicurezza irachene – hanno controllato le vie di accesso principali ed i seggi elettorali.

La “Praesidium” ha schierato anche gli assetti specialistici dell’Esercito Italiano per la sorveglianza aerea.

Le operazioni di voto, terminate nella giornata del 12 maggio, si sono svolte regolarmente e la popolazione irachena – minacciata da Daesh qualora si fosse recata presso i seggi elettorali – ha potuto esercitare il diritto di voto in piena sicurezza, rassicurata anche dalla presenza dei militari italiani. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes