direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Interrogazione di Nicola Carè (Pd, ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide) sulle risorse da destinare ai Comites

CAMERA DEI DEPUTATI

Al Ministro degli Esteri si chiede quali iniziative intenda adottare “per reintegrare le risorse perdute e carenti”

ROMA – Nicola Carè, deputato eletto per il Pd nella ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide, segnala di aver presentato un’interrogazione al ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, sulle ripercussioni che l’attuale legge di bilancio potrebbe avere sul funzionamento dei Comites, tra i principali organi rappresentativi della cittadinanza italiana oltre confine.

“Essi, istituiti nel 1985, operano in tutto il mondo. Se ne contano 101 elettivi e 5 di nomina consolare, così ripartiti: 47 in Europa, 42 nelle Americhe, 10 in Asia e Oceania e 7 in Africa. La mia attenzione per queste istituzioni è doverosa e necessaria – segnala Carè: – sono state create dal legislatore costituzionale per perfezionare e rendere effettivamente esecutivo il diritto di rappresentanza politica. Senza il loro contributo, il diritto di voto sarebbe mutilato ed incompleto, poiché quotidianamente tutelano e rinforzano il reale legame con la Madrepatria. Cooperano con i parlamentari della Circoscrizione Estero, il Cgie e le Associazioni. Sono la voce delle comunità italiane nel mondo. Rappresentano lo strumento territorialmente più prossimo e, quindi, più valido per rilevare problemi, esprimere necessità, indicare tematiche di interesse, rendere coesa la cittadinanza italiana ovunque essa risieda”. “I Comites – prosegue l’esponente democratico – si rivolgono certo ai connazionali all’estero ma svolgono un altro essenziale ruolo: la promozione del Sistema-Italia, la divulgazione delle nostre eccellenze, dell’enorme patrimonio umano e culturale di cui siamo ambasciatori”.

“Nell’ultima legge di bilancio non sono stati confermati gli stanziamenti in precedenza previsti per il loro funzionamento ed i loro progetti: per la precisione, sono stati sottratti alla loro destinazione circa un milione di euro – evidenzia Carè, sottolineando come ciò potrebbe “ledere in maniera rilevante le attività già programmate e i progetti in corso”.

“Il Governo deve prendere atto che questa decisione potrebbe avere serie conseguenze sui Comites, incidendo sulla loro struttura e limitandone di fatto anche le funzioni ordinarie – segnala il deputato, che chiede al Ministro quali iniziative intenda adottare “per reintegrare le risorse perdute e carenti”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes