direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

#InGaraConNoi: in primo piano le opportunità di Expo 2020 Dubai

DIPLOMAZIA ECONOMICA

ROMA – Dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021, Dubai ospiterà Expo 2020, la prima Esposizione Universale mai realizzata nella regione del Medio Oriente, Africa e Asia meridionale (MEASA) ed ospitata da un paese arabo. “Connecting minds, creating future” è il tema scelto per la manifestazione, che si declinerà in Opportunità, Mobilità e Sostenibilità.

Molte le opportunità che si prospettano per nuove collaborazioni e affari in vista della realizzazione del sito espositivo e dei vari padiglioni stranieri che saranno allestiti per la manifestazione (oltre 200 quelli previsti).

Ad Expo 2020 Dubai è stato dedicato uno dei focus informativi del programma In Gara con Noi – Tender Lab con un roadshow che nelle scorse settimane ha fatto tappa a Milano, Bari e Bologna e che ha visto la partecipazione di circa 400 aziende italiane.

Nel corso delle tre tappe, una delegazione emiratina di alto livello (composta tra gli altri, dal direttore esecutivo del Comitato organizzatore di Expo Dubai e dal vice presidente del Procurement, Richard McGuire) ha illustrato alle aziende italiane le opportunità e le procedure di partecipazione a Expo 2020.

Impatto previsto

25 i milioni di visitatori attesi di cui il 70% internazionali, con una previsione di picchi di visitatori tra i 131mila giornalieri e i 173mila nel weekend.

7 mld di dollari di investimenti previsti nel sito che ospiterà l’Expo; 43 mld di dollari di investimenti nel settore delle infrastrutture e dei trasporti, 260 mld nel settore energetico (soprattutto solare). Nel complesso, si stima un flusso di investimenti esteri compreso tra i 100 e i 150 miliardi di dollari; numerosi i settori interessati dai nuovi progetti che dovranno essere sviluppati in visto dell’Expo: dalle infrastrutture viarie, aeroportuali, urbane, idriche ed elettriche, alle costruzioni e arredo design, ICT, telecomunicazioni e trattamento rifiuti, ma anche beni di lusso e servizi come ospitalità e gestione eventi, marketing e comunicazione, logistica, servizi tecnico-professionale.

Quali opportunità di procurement?

La strategia di procurement sarà ispirata a tre criteri chiave: trasparenza, semplicità ed inclusione. Tutto il business di Expo passerà attraverso una piattaforma di e-procurement –  accessibile all’indirizzo esource.expo2020dubai.ae che ad oggi conta oltre 21.500 aziende registrate (71% PMI) di cui circa 900 sono italiane.

Particolarmente vantaggiose le condizioni previste per favorire la partecipazione di PMI, tra queste: 50% pagamento anticipato per beni/materiali;  25% pagamento anticipato per servizi; pagamento a 30 giorni dal ricevimento della fattura; nessuna commissione di gara; assegni bancari al posto di garanzie per pagamenti anticipati. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes