direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Incontri bilaterali a margine del Forum Rome Med

FARNESINA

Il ministro degli Esteri Angelino Alfano a colloquio con i suoi omologhi iraniano, egiziano e qatarino

ROMA -ll ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ha avuto oggi un cordiale colloquio con il suo omologo iraniano, Mohammad Javad Zarif, a margine dei MED Dialogues di Roma. In agenda i dossier che incidono sulla stabilità regionale del Medio Oriente, tra cui Siria, la situazione in Libano, Yemen e l’Accordo sul nucleare, nonché i rapporti bilaterali tra i due Paesi. Passando al tema del nucleare, Alfano ha specificato che l’Italia, così come l’Unione europea, é determinata a preservare l’Accordo di Vienna come pilastro cruciale dell’architettura internazionale di non proliferazione. “Il livello del dialogo bilaterale tra Iran e Italia è eccellente” ha detto poi il ministro Alfano. “L’interesse delle imprese italiane per il mercato iraniano ha visto un forte incremento in virtù della cancellazione delle sanzioni europee verso il Paese. A questo interesse è corrisposta un’azione del nostro Governo a sostegno delle imprese italiane”, ha specificato il capo della Farnesina.

“Esprimo ancora una volta la solidarietà dell’Italia nei confronti del governo egiziano e di tutte le famiglie delle vittime del vile attacco terroristico che ha avuto luogo la scorsa settimana. L’Italia resterà a fianco dell’Egitto nella comune lotta contro il terrorismo”, così ha dichiarato il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, nel corso di un incontro avuto con il suo omologo egiziano, Sameh Shoukri, a margine del Forum Rome Med al Parco dei Principi di Roma. Il ministro Alfano ha esaminato con il suo interlocutore lo stato delle relazioni bilaterali, affermando che “la priorità condivisa è far crescere il potenziale del nostro dialogo politico al fine di discutere in modo franco, rapido e concreto i temi di comune preoccupazione, incluso un coordinamento sulla lotta contro il terrorismo, la cooperazione in materia giudiziaria e di stato di diritto, la gestione dei flussi migratori e la crisi libica”. I due ministri hanno poi parlato delle prospettive del percorso di riconciliazione palestinese e della situazione nel Golfo e in Libano.

“Le relazioni tra Italia e Qatar sono eccellenti in tutti i campi. Il nostro dialogo politico è stato ulteriormente rafforzato dalla firma del memorandum d’Intesa in occasione della mia recente visita a Doha. La nostra partnership economica è forte e solida, e sono certo che vi siano ulteriori margini per valorizzarla”. Con queste parole il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, si è rivolto al vice primo ministro e ministro degli Esteri qatarino, Mohammed bin Abdulrahman al-Thani, incontrato a margine dei MED-Dialogues a Roma. “Siamo orgogliosi che imprese italiane contribuiscano alla realizzazione di infrastrutture importanti per l’implementazione del piano Qatar National Vision 2030. Sono inoltre convinto che Italia e Qatar possano creare una partnership per promuovere investimenti comuni, basati sul trasferimento di know-how e tecnologia italiani e su soluzioni finanziarie fornite dal Qatar”, ha aggiunto il titolare della Farnesina, che si è detto “lieto dell’interesse mostrato dal Qatar per l’Italia e le sue opportunità di investimento”. Alfano e al-Thani hanno poi passato in rassegna i principali temi dell’agenda internazionale, con particolare attenzione alle crisi in Libia e in Siria, nonché alle tensioni nel Golfo e agli sviluppi in Libano. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes