direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

In Argentina il programma radio “L’ombelico del mondo” per gli amanti dell’Italia

ITALIANI ALL’ESTERO

A “L’Italia con voi” un servizio sull’iniziativa settimanale curata da 15 anni da connazionali di origine umbra

 

ROMA – Nei giorni scorsi, durante la trasmissione “L’Italia con voi” di Rai Italia, un servizio di Pasquale Guaglianone ha raccontato il programma radiofonico “L’ombelico del mondo”, in onda da quindici anni e prodotto a Buenos Aires da persone di origine umbra.

Intervistata da Guaglianone, la conduttrice Claudia Rossi spiega come il programma sia nato nel 2005 da un’idea della Commissione giovani del Centro Umbro di Buenos Aires, associazione di cui lei stessa faceva parte. “Abbiamo deciso di fare una trasmissione radiofonica che raccontasse l’Umbria e l’Italia in generale e che va in onda da allora ogni domenica su Radio Belgrano dalle ore 13 alle 14, orario di Buenos Aires – precisa la conduttrice. “In questo programma – aggiunge – parliamo di un’Italia attuale e ci sono diversi spazi, di musica, cultura, e interviste, che facciamo dal vivo sia qui a Buenos Aires, sia a quelli che si trovano in Italia. C’è anche una parte in cui parliamo di tutto ciò che si sta svolgendo a Buenos Aires e che ha a che vedere con la cultura italiana. Tanti ascoltatori ci seguono dal 2005 e tanti ci chiamano perché noi facciamo un gioco durante il programma, partecipano, ci scrivono e vengono poi all’associazione a partecipare ad iniziative che facciamo durante l’anno”.

“Tanti anni fa lavoravo in radio e partecipavo alle attività del Centro Umbro – afferma il produttore radiofonico Marcelo Eugenio Lucarini, – così ho pensato di riunire queste due passioni e abbiamo iniziato questa avventura settimanale. Si tratta di un programma per tutti gli amanti della cultura italiana, siano essi o meno di origine italiana”. Lucarini è originario di Città di Castello, cittadina umbra in cui è nato suo padre, e segnala la nutrita presenza di emigrati umbri nella capitale argentina. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes