direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Turkmenistan e la Via della Seta, un tributo dell’Italia a Ashgabat

RETE DIPLOMATICA

In una mostra i molteplici influssi culturali, scientifici e tecnologici della Via della Seta sulla cultura italiana ed europea

ASHGABAT – La Via della Seta e la sua fitta trama di interazione culturale, artistica e tecnologica è al centro della mostra ‘La via della seta e il Turkmenistan – Un tributo dell’Italia’  realizzata dall’Ambasciata d’Italia ad Ashgabat nel principale museo della capitale con il patrocinio dell’Unesco.

Per tutto il mese di ottobre 150 riproduzioni fotografiche ad alta risoluzione, accompagnate da pannelli esplicativi delle diverse sezioni, illustreranno i molteplici influssi culturali, scientifici e tecnologici della Via della Seta sulla cultura italiana ed europea. Ci sarà poi una sezione dedicata agli scavi che tre missioni archeologiche di Torino, Bologna e Venezia stanno portando avanti nel paese e un’altra, curata dalla locale ambasciata cinese, sugli influssi artistici occidentali in Cina.

Il percorso espositivo è stato interamente ideato e curato in loco, con la collaborazione di Luigi Laudanna e realizzato nell’ambito del piano “Vivere all’Italiana”.

La funzione didattica dell’allestimento, che offre una serie di stimoli sul ricco tema della Via della Seta, è stata messa in rilievo dall’ambasciatore d’Italia Diego Ungaro nel suo discorso di apertura della mostra al Museo delle Belle Arti.  Alla presenza della vice premier per la cultura e i media Bahargul Abdyeva, del ministro della cultura Atagely Shamuradov, dell’ambasciatore cinese Sun Weidong, di gran parte del corpo diplomatico e di addetti ai lavori, Ungaro ha ricordato l’apporto al ricco patrimonio archeologico del paese assicurato da oltre venticinque anni dalle tre missioni archeologiche di Torino (Centro Ricerche e Scavi), Bologna (Universita’) e Venezia (Fondazione Ligabue/Centro Antiqua Agredo).

Anche la vice premier Abdeyeva ha definito l’evento come uno dei più importanti realizzati nel corso di quest’’anno che è dedicato al ruolo del Turkmenistan al centro della via della Seta . A sua volta l’ambasciatore cinese, appressando l’iniziativa, ha voluto ricordare il progetto di Pechino One Belt Road. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes