direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo illustra all’Assemblea la Relazione di Governo

CGIE

 

“Sulle modifiche al voto estero ritengo necessaria una iniziativa parlamentare quanto più ampia possibile, è importante fare presto e bene”

ROMA – Il sottosegretario Esteri Ricardo Merlo, con delega per gli italiani nel mondo, ha presentato, nel corso dell’Assemblea Plenaria del Cgie la relazione di Governo. Il sottosegretario, nel procedere all’illustrazione del documento, ha evidenziato alcune novità apportate recentemente come il sistema delle videochiamate con i consolati per il turno preliminare per chiedere informazioni relative al fine di semplificare le modalità degli appuntamenti. “Nel mese di agosto ci sarà a Montevideo in Uruguay – ha affermato Merlo – la prima fase di ampliamento della sede del consolato italiano. Anche a Vitòria in Brasile c’è una richiesta di presenza consolare e abbiamo individuato il luogo di una futura sede. A settembre a Tenerife faremo un’operazione simile a quella di Victoria. Siamo in attesa dell’ingresso del nuovo personale assunto: il 70% di queste unità sarà infatti destinato agli uffici che erogano servizi consolari. Sono ottimista sulla Conferenza Stato-Regioni-province Autonome-Cgie che terremo a distanza di dieci anni dall’ultima con molta probabilità entro dicembre. Sulle modifiche al voto estero, presenti nel  ddl di Petrocelli depositato in Senato in attesa di iniziare l’iter, ritengo necessaria una iniziativa parlamentare quanto più ampia possibile, è importante fare presto e fare bene e con il consenso più ampio possibile”.

Il sottosegretario ha poi illustrato la relazione di Governo: “Nel 2020 gli italiani all’estero saranno chiamati al rinnovo dei Comites previsto a cinque anni dalle ultime elezioni avvenute il 17 aprile del 2015. Il Maeci e la propria rete diplomatico-consolare sono già impegnati nello svolgimento dei preliminari adempimenti connessi a questa tornata elettorale. Sono stati già richiesti alle sedi interessate dei preventivi di spesa in modo da poter assicurare per tempo i fondi necessari all’appuntamento elettorale della prossima primavera. Il Maeci ha inoltre avviato i contatti con il Ministero dell’Interno per la pubblicazione dell’elenco aggiornato utile all’individuazione dei nuovi Comitati da istituire sulla base della soglia dei tremila connazionali residenti secondo la legge 286 del 2003”, si legge nel testo che specifica alcune cifre circa i finanziamenti in favore delle politiche per gli italiani all’estero. “La legge di bilancio 2019 – si precisa nella relazione letta da Merlo – ha previsto in favore dei Comites per il corrente esercizio finanziario uno stanziamento pari a 1.248.138 euro; mentre le risorse assegnate al Cgie sono pari a 607.500 euro. Per l’esercizio 2019, l’entità delle risorse stanziate per le attività culturali e informative a favore dei connazionali nel mondo è rimasta sostanzialmente in linea con quella del precedente anno. Agli Enti Gestori/Promotori dei corsi di lingua e cultura italiana all’estero, nel numero di 73 enti beneficiari, sono stati assegnati 12.202.167 euro”.

Per quanto riguarda nello specifico i servizi consolari nella relazione si ricorda che il portale Fast It è operativo per tutte le sedi consolari e che permette di effettuare l’iscrizione all’Aire e il cambio di residenza direttamente online senza necessità di una presenza fisica del connazionale presso la sede. “Il portale verrà aggiornato costantemente con la progressiva introduzione di ulteriori funzioni per renderlo un vero e proprio sportello consolare virtuale. Ad oggi sono oltre trecentomila le pratiche avviate tramite questo portale”. Altra innovazione è il progetto FICO che permette l’utilizzo della rete consolare onoraria per la rilevazione dei dati biometrici per l’emissione dei passaporti. Infine proprio in occasione della presente Assemblea Plenaria del Cgie sarà presentata in anteprima dalla Direzione Generale per gli Italiani all’Estero l’applicativo denominato ‘Mappamondo’ con il quale i nostri connazionali potranno consultare da un qualunque dispositivo mobile le informazioni relative ai servizi consolari. Il Maeci sta inoltre ultimando le procedure per l’imminente avvio del progetto di emissione della Carta d’Identità Elettronica per i cittadini italiani iscritti all’Aire e residenti nei Paesi dell’Unione europea nonché in Svizzera, Norvegia, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino, Santa Sede-Città del Vaticano, Islanda, Andorra e Liechtenstein.

Ricardo Merlo ha voluto in conclusione ricordare l’impegno profuso dal Maeci nei contesti particolarmente critici per i nostri connazionali, come ad esempio in Venezuela. “L’Italia continua a seguire con forte preoccupazione la situazione in Venezuela, continuando ad essere attiva nel Gruppo Internazionale di Contatto sostenendo con forza il tentativo di facilitazione portato avanti dalla Norvegia per un dialogo tra le parti e una soluzione pacifica e democratica della crisi”. Non sono mancati gli aiuti – come evidenzia la relazione – soprattutto nella fornitura di medicinali gestendo oltre duemila richieste in tutto il territorio venezuelano. Si ricordano le recenti visite a Caracas ad aprile del Consigliere diplomatico Benassi, quella del Sottosegretario Merlo nel contesto della missione politica del Gruppo di Contatto a metà maggio e infine quella del Direttore Generale Vignali sempre a maggio: una data importante è in tal senso quella del 7 giugno che coincide con la riattivazione dell’operatività del Consolato di Maracaibo. (Simone Sperduto/Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes