direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il seminario dei giovani italiani nel mondo a Palermo

ITALIANI ALL’ESTERO

Il programma dei lavori che si svolgeranno dal 16 al 19 aprile. In apertura gli interventi del segretario generale del Cgie, Michele Schiavone, del sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo e del direttore generale per gli Italiani all’estero del Maeci, Luigi Maria Vignali

 

PALERMO – Si svolgerà dal 16 al 19 aprile a Palermo il seminario per la creazione di una rete di una rete di giovani italiani nel mondo, promosso dal Consiglio generale degli italiani all’estero e a cui parteciperanno circa 120 giovani italiani provenienti da tutto il mondo.

L’apertura dei lavori è prevista martedì 16 aprile nella Sala Onu del Teatro Massimo con – a partire dalle ore 13.45 – i saluti istituzionali di Francesco Bertolino, presidente della Commissione Cultura del Comune di Palermo, Francesco Giambrone, Sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo
 e Leoluca Orlando, sindaco di Palermo.

A dare il benvenuto ai partecipanti sarà poi il segretario generale del Cgie, Michele Schiavone, che spiegherà l’obiettivo del seminario; seguiranno gli interventi del sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo, del direttore generale per gli Italiani all’estero e le Politiche migratorie del Maeci, Luigi Maria Vignali e di Maria Chiara Prodi, presidente della Commissione VII – Nuove migrazioni e generazioni nuove del Cgie. Il pomeriggio sarà dedicato al tema “Essere italiani all’estero” con gruppi di lavoro, una presentazione dei partecipanti e una riflessione anche su eventuali differenze fra seconde generazioni e nuove emigrazioni di italiani all’estero. A facilitare i lavori Gerardo de Luzenberger e Fabia Francesconi.

In serata l’invito alla prova generale dell’opera “Idomeneo, re di Creta”, composta da Mozart a 25 anni, su libretto in italiano di Giambattista Varesco e l’incontro con il giovane direttore Daniel Cohen, già membro della West-Eastern Divan Orchestra.

Il 17 aprile la ripresa dei lavori è prevista alle ore 10 presso il Real Teatro Santa Cecilia, con “Una rete dei giovani per cosa? Idee e proposte per costruire una rete di giovani italiani nel mondo”; mentre alle ore 16 si farà il punto con la sessione “E adesso? Su cosa cominciare a lavorare per costruire una rete dei giovani italiani nel mondo”. I lavori sono facilitati da Gerardo de Luzenberger e Fabia Francesconi.

Il 18 aprile diverse sessioni di lavoro si svolgeranno contemporaneamente, a partire dalle ore 10. Alla Biblioteca comunale di Palermo è previsto un atelier pratico intitolato “Trovare lavoro in Italia, partire per l’estero: kit di sopravvivenza
” per una comprensione delle dinamiche di partenza e rientro dal punto di vista delle opportunità di inserimento, di stage e di lavoro. Partecipano Eleonora Voltolina, presidente di ITalents e fondatrice de La Repubblica degli Stagisti
, e Silvana D’Intino, fondatrice di ITAUFamily.

Presso la Galleria d’Arte Moderna si parlerà invece di “Ambasciatori del patrimonio italiano nel mondo
” con una riflessione sulla valorizzazione della cultura italiana e sul rapporto tra radici, luoghi e cultura. Partecipano Francesco Bertolino, presidente della Commissione Cultura del Comune di Palermo
; Luigi Scaglione, coordinatore del Centro Lucani nel Mondo della Regione Basilicata; Marina Gabrieli, fondatrice dell’associazione Raiz Italiana
; Giuseppe Sommario, fondatore del Piccolo festival delle Spartenze; Adrian Varela, direttore generale delle Collettività presso il Comune di Buenos Aires
; Giovanni de Vita, capo Ufficio I della Direzione generale per gli Italiani all’estero e le Politiche migratorie del Maeci.

Presso la Sala dell’Archivio comunale di Palermo il tema discusso sarà “Famiglie expat: nuove realtà, nuovi bisogni, nuove opportunità”, con la presentazione dei risultati della ricerca “Famiglie transnazionali dell’Italia che emigra. Costi e opportunità” a cura di AltreItalie e Makran- mammedicervellinfuga.com. Presenti Brunella Rallo di Makran, mammedicervellinfuga.com
; Maddalena Tirabassi del Centro AltreItalie, Globus et Locus
; Gaetano Calà, segretario della Commissione VII del Cgie per l’Associazione Nazionale Famiglie Emigrate (Anfe). Segue un incontro con le famiglie siciliane interessate al progetto dell’associazione Markan. 

Al Teatro Garibaldi si parla invece delle “Reti della Ricerca e dell’Innovazione italiana nel mondo”, un’occasione di incontro in vista della prossima giornata della ricerca italiana nel mondo, prevista per il 15 aprile 2020. Partecipano Ivan Cardillo, presidente dell’Associazioni Accademici Italiani in Cina; Fiorella Retucci, presidente del Forum Accademico Italiano di Colonia; Tullio Guffrè, presidente della Società di Gestione dell’Aeroporto di Palermo
. Da confermare la presenza di Vito Campese, presidente dell’ISSNAF – Italian Scientists and Scholars in North  America Foundation
 e di Cristiano Piani dell’Innovation Office dell’Università di Trieste.

Nel pomeriggio il ritrovo è a Palazzo dei Normanni, con i saluti alle 14.30 del presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Micciché – da confermare. Seguono gli interventi di Roberto Lagalla, assessore all’Istruzione e formazione professionale della Regione Siciliana; di Delfina Licata della Fondazione Migrantes, coordinatrice del Rapporto Italiani nel Mondo e Paolo Balduzzi di Italents e professore di economia all’Universita Cattolica di Milano, su ricerche a dati dell’emigrazione italiana giovanile; di Silvana Mangione, vice segretario generale per i Paesi Anglofoni Extraeuropei del Cgie, su “Il sistema della rappresentanza degli italiani all’estero”; di Domenico De Maio, direttore dell’ANG – Agenzia Nazionale Giovani e Letizia Airos Soria, socia fondatrice e direttrice responsabile del network editoriale i-italy.org negli Usa, su “Il soft power italiano: cos’è e cosa c’entrano i giovani italiani nel mondo”; infine parlerà di “Tecniche e metodi per un lavoro efficace da remoto
” Gabriele Conte, fondatore della piattaforma Bitmeeting.

La mattinata conclusiva si svolgerà nella Sala delle Capriate di Palazzo Chiaramonte Steri dell’Università degli Studi di Palermo con – a partire dalle ore 10 – i saluti istituzionali di Fabrizio Micari, rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana –  da confermare, – e Vito Petrocelli, presidente della Commissione Affari Esteri del Senato
.

L’introduzione dei lavori svolti sarà affidata a Maria Chiara Prodi, cui seguirà un confronto sui documenti finali, presentati dai delegati, e le istituzioni. Le conclusioni, previste alle ore 13, sono affidate al segretario generale del Cgie, Michele Schiavone. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes