direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il resoconto dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia

MINISTERO ISTRUZIONE -ESULI

Riunione del Gruppo di lavoro sul confine orientale

Seminario e Concorso Miur 2015

 

ROMA – “Bilancio del V Seminario nazionale, svoltosi a Brindisi lo scorso mese di marzo, e linee-guida per la sua prossima edizione e il Concorso per le scuole 2014-2015, questi – riferisce l’Anvgd – i due più importanti punti all’ordine del giorno della riunione del Gruppo di lavoro sul confine orientale convocata presso il Miur l’11 aprile. Ampia e approfondita l’analisi della tre giorni seminariale dedicata quest’anno, come abbiamo riferito negli scorsi numeri del nostro mensile, al tema dell’accoglienza in Italia dei profughi giulano-dalmati ma anche alla letteratura novecentesca espressa dagli autori di quell’area geografica e che ha avuto per contenuti e temi l’esodo degli italiani e gli enormi, drammatici disagi ai quali la popolazione riparata in Italia fu esposta per lunghi anni in contesti spesso ostili per ignoranza e preconcetti ideologici.

Per unanime opinione dei rappresentanti delle associazioni e del Dicastero, il Seminario brindisino può considerarsi tra i più pregnanti e riusciti, sia per le tematiche affrontate sia per l’interesse suscitato nel quasi centinaio di docenti italiani iscritti e giunti dalle diverse Regioni italiane. Lo hanno rimarcato Guido Brazzoduro (Libero Comune di Fiume), Elena Depetroni (delegata Anvgd per la Scuola), Tullio Canevari (Libero Comune di Pola) nonché i funzionari del Miur coordinatori del Seminario.

Ma, per unanime parere, il Seminario annuale così come il Concorso dovranno aspirare ad una più ampia e reticolare partecipazione di docenti e studenti, ovvero a favorire attività costanti nel corso dell’anno scolastico rendendo i docenti che vi abbiano partecipato promotori, a loro volta, di iniziative formative e didattiche anche in scuole diverse.

Ed è anche emersa la comune opinione che Seminario e Concorso andranno meglio integrati: si è deliberato quindi che nella scheda di prenotazione per il Concorso 2015 venga richiesto se si sia partecipato ad uno dei Seminari di formazione, ed un mini Seminario sarà istituito il giorno prima della premiazione dei vincitori del Concorso, proprio per rimarcare l’interdipendenza tra le due iniziative.

Proprio la prossima edizione del Concorso riservato alle classi degli istituti scolastici di lingua italiana è stato quindi oggetto di una prima ma significativa pianificazione, che prevederà la pubblicazione del bando entro il prossimo giugno, il che richiederà una riunione organizzativa entro il mese di maggio. E al report sul Concorso 2014 è stata dedicata molta attenzione per introdurre alcuni correttivi, resisi necessari dall’esame degli elaborati pervenuti nelle passate edizioni . I rilievi dei componenti della commissione di valutazione, ben riassunti dalla relazione del prof. Roberto Spazzali, hanno condotto a deliberare di fornire ai docenti, per i successivi bandi, tracce di orientamento e materiali didattici utili, nonché di indicare lo sviluppo massimo degli elaborati.

Concorso e Seminario 2015 non potranno naturalmente non essere dedicati al centenario della Grande Guerra, che tanta parte ebbe nelle vicende della popolazione giuliana e dalmata soggetta all’impero austro-ungarico e posta, per ragioni geografiche e storiche, sulla prima linea dei conflitti e dei confini tra le potenze europee e le aspirazioni nazionali dei diversi popoli racchiusi entro i grandi confini del dominio asburgico. La ricorrenza del centenario è ineludibile, ha affermato Lucio Toth (presidente onorario Anvgd e presente per “Coordinamento Adriatico”), sia perché numerosi saranno gli interventi di ogni segno e orientamento, sia perché la storia gli italiani “austriaci” è altamente significativa nel complesso quadro politico di un’intera area centro-europea tra Otto e Novecento e nella altrettanto complesso scenario contemporaneo, tra nazioni emergenti e difficili equilibri internazionali, particolarmente nell’area dei Balcani e, in questi mesi, delle aree di influenza russa.

Toth ha quindi proposto che tema del Seminario del prossimo anno sia La popolazione dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia nella Grande Guerra, articolato in un approccio storico-politico dal 1908 al 1921, quindi letterario ed infine di analisi delle conseguenze del conflitto per lo Stato italiano: tema e approfondimenti, questi, accolti all’unanimità dal Gruppo di lavoro che si è poi soffermato con attenzione sulle possibili tracce per il Concorso 2015, sia per le scuole di primo grado che per gli istituti di secondo grado.

Aggiornamento dunque a breve, con il bando di Concorso che dal Ministero della Pubblica Istruzione sarà inviato capillarmente a tutti gli Uffici Scolastici Regionali e pubblicato sul sito del Miur”.(Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes