direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il presidente Sergio Mattarella si incontra con la collettività italiana a Gerusalemme

ITALIANI ALL’ESTERO

Alla Casa d’Italia

 

GERUSALEMME – Nella prima giornata delle sua visita ufficiale in Israele e nei territori dell’Autorità Palestinese, dopo la visita a Yad Vashem, alla tomba di Shimon Peres e all’Università ebraica di Gerusalemme, dove alla presenza di oltre 400 ospiti ha rilasciato una Lectio Magistralis, il presidente Sergio Mattarella si è incontrato nella Casa d’Italia nella centrale Hillel street con la collettività italiana di Gerusalemme e di Israele.

Ricevuto dal presidente della Hevrà David Patsi, il presidente e il suo seguito sono stati accolti nella sinagoga di Conegliano Veneto, ove l’architetto David Cassuto ha brevemente raccontato la storia della comunità di Conegliano, e la storia della sinagoga ricostruita nel 1952 a Gerusalemme. Dopo di che il presidente del Comites Gerusalemme, Beniamino Lazar, anche a nome del Comites Tel Aviv, ha tracciato un breve schema della presenza degli italiani a Gerusalemme e in Israele. La visita è continuata nel Museo d’Arte ebraica italiana U. Nahon, ove attualmente è esposta una mostra su i 500 anni del Ghetto di Venezia, presentata dal sig. Jack Arbib.

Al piano sottostante, nella sala degli Affreschi, attendeva l’illustre ospite un folto pubblico di connazionali, e la sala era troppo piccola per accoglierli tutti, giunti da ogni parte del paese per poter incontrare il presidente. A nome della collettività degli italiani – gli italkim – ha parlato il prof. Sergio Della Pergola, cui sono seguite le parole calde di Sergio Mattarella. Uno scambio di doni e saluti da parte dei presenti hanno concluso l’incontro, con un forte applauso per il presidente.

In precedenza, sia il presidente del Comites che il prof. Della Pergola avevano presentato al popolo italiano, per tramite del presidente Mattarella, la profonda partecipazione della collettività italiana in Israele e del popolo d’Israele al dolore per le perdite causate dal sisma di agosto con l’augurio di pronta guarigione per i feriti, e la speranza di un rapido ritorno alla normalità, anche dopo le scosse di terremoto della mattina.

Presenti all’incontro il presidente del Comites Tel Aviv, Raphael Barki, il presidente del F.A.I.B. Bruno Di Cori, la signora Noemi Di Segni presidente dell’UCEI e il dott. Renzo Gattegna già presidente dell’UCEI. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes