direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha inaugurato ieri a Rimini “Ecomondo”, manifestazione dedicata all’economia circolare

SOSTENIBILITÀ

Annunciata la riorganizzazione del Ministero e l’istituzione, a gennaio, della Direzione generale per l’economia circolare

RIMINI  – Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa ha inaugurato ieri a Rimini “Ecomondo”, evento fieristico dedicato all’economia circolare. Costa ha sottolineato come la manifestazione sulla green economy sia una delle più grandi al momento, rilevando l’importanza della partecipazione ad essa di 1300 aziende: “questo vuole dire – ha detto – che qui a Ecomondo l’Italia c’è, con le sue tecnologie e con le sue idee”. “Una green Italy esiste – ha proseguito il Ministro – e la politica deve prenderne coscienza. Il rischio che non dobbiamo correre è che la politica rimanga dietro la scrivania. Ma se con il Green New Deal abbiamo previsto 55 miliardi di euro per 15 anni per l’ambiente, vuol dire che finalmente c’è una visione più ampia che va oltre il singolo ministro. Questo fa sì che economia e ambiente procedano insieme”.

Agli Stati generali della green economy su “Green New Deal e sfida climatica: obiettivi e percorso al 2030”, Costa ha poi evidenziato l’importanza , cui tendono quattro provvedimenti legislativi in corso di approvazione: il decreto Clima, la legge di stabilità, la Nadef e il collegato ambientale. “Qualcosa sta iniziando a cambiare – ha affermato il Ministro. “Finalmente – ha aggiunto – si sta parlando in maniera evolutiva di ambiente e di sviluppo ecosostenibile. Oggi c’è una risposta: iniziamo a declinarla positivamente”.

Rivolgendosi alle imprese, Costa ha segnalato l’imminente riordino del Ministero dell’Ambiente e l’istituzione della Direzione generale per l’economia circolare, “con cui voi potrete interfacciarvi – ha sottolineato, rilevando come si tratterà di “un riferimento normativo valido per declinare le norme sul territorio”, “Io penso che il dialogo e il confronto siano un’arma vincente – ha concluso il Ministro. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform