direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti interviene al Digital Day 2017

60° ANNIVERSARIO TRATTATI DI ROMA

Colmare la differenza di velocità tra innovazione tecnologica e definizione di politiche in materia di lavoro, formazione, sicurezza e welfare

 

ROMA – Si è svolto, presso il Palazzo Doria Pamphilj in via del Corso, a Roma,  il Digital Day 2017, l’evento organizzato dalla Commissione Europea e dal Governo italiano in occasione del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma.

Tra gli interventi dei più alti rappresentanti istituzionali e del mondo dell’industria, dell’università e della difesa dei consumatori, che si sono confrontati su come l’Unione europea possa sfruttare al meglio l’innovazione digitale per migliorare la vita dei cittadini, anche quello del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti.

Nel suo intervento Poletti ha analizzato gli effetti della diffusione della digitalizzazione e dell’automazione sull’economia e la società contemporanea, con particolare riferimento al mondo del lavoro, rifiutando l’idea di doversi schierare necessariamente tra coloro che vedono tali mutamenti con eccessivo entusiasmo o preoccupazione, sottolineando, invece, quanto si tratti di processi che offrono grandi opportunità a patto che vengano governati.

Una grande sfida per il futuro del nostro Paese e per la crescita politica, economica e sociale di tutt’Europa che, nel mondo del lavoro, si può vincere solo a patto di saperne guidare le transizioni e le trasformazioni senza lasciare indietro nessuno. Questo significa, in primo luogo, essere capaci di colmare la differenza di velocità tra innovazione tecnologica e definizione di politiche in materia di lavoro, formazione, sicurezza e welfare. Obiettivi che è possibile raggiungere promuovendo una relazione positiva tra condizione umana e innovazione tecnologica, con politiche coordinate a livello europeo, in modo da adottare soluzioni uniformi ed evitare di alimentare situazioni di dumping sociale. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes