direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 4 marzo le elezioni per il rinnovo del Parlamento italiano

VOTO ALL’ESTERO

 

I connazionali residenti all’estero che intendono votare in Italia per i candidati nelle circoscrizioni nazionali devono comunicarlo al proprio consolato entro il 31 dicembre

 

ROMA – Il 4 marzo 2018 si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento italiano, che vedranno coinvolti anche i cittadini italiani residenti all’estero, chiamati ad eleggere i propri rappresentanti alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, votando per i candidati che si presentano nella Circoscrizione estero.

Conformemente alle legge n.459 del 2001 i cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti alle liste elettorali della Circoscrizione estero possono votare per corrispondenza, ricevendo il plico di voto all’indirizzo fornito al proprio consolato. A tal fine, la Farnesina ha più volta raccomandato di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso quest’ultimo.

Si ricorda, inoltre, che è possibile scegliere di votare in Italia, presso il proprio Comune, comunicando tale opzione al proprio consolato entro il 31 dicembre 2017. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione delle prossime elezioni politiche, ricevono dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare – presso i seggi elettorali in Italia – per i candidati nelle circoscrizioni nazionali e non per quelli della Circoscrizione Estero.

La scelta di votare in Italia può essere successivamente revocata con una comunicazione scritta da inviare o consegnare all’Ufficio consolare con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per l’esercizio dell’opzione. Se si sceglie di rientrare in Italia per votare, la legge non prevede alcun tipo di rimborso per le spese di viaggio sostenute, ma solo agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano. Solo gli elettori residenti in Paesi dove non vi sono le condizioni per votare per corrispondenza hanno diritto al rimborso del 75% del costo del biglietto di viaggio, in classe economica. Ulteriori informazioni sono disponibili al sito web del Ministero degli Esteri (www.esteri.it). (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes