direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 17 agosto la commemorazione dei connazionali uccisi ad Aigues-Mortes

ITALIANI ALL’ESTERO

 

La vicenda, che risale al 1893, è stata recentemente ricostruita nel volume “Aigues-Mortes. Il massacro degli Italiani” dello storico Enzo Barnabà

 

MONTPELLIER – Si svolgerà il prossimo 17 agosto ad Aigues-Mortes la cerimonia di commemorazione delle vittime degli attacchi xenofobi che causarono la morte, tra il 16 e il 17 agosto del 1893, di 10 lavoratori – 9 italiani e uno non identificato – impiegati nelle saline del sud della Francia.

La cerimonia prevede l’affissione di una lapide alla memoria dei morti e dei giusti – cittadini francesi che si adoperarono per difendere i lavoratori italiani – che verrà posta di fronte alla sede del Municipio di Aigues-Mortes, in piazza San Luigi, a partire dalle 10. Saranno presenti il sindaco di Aigues-Mortes Pierre Mauméjean, Enzo Barnabà, autore del libro che ricostruisce la vicenda: “Aigues-Mortes. Il massacro degli Italiani”, i sindaci dei Comuni di cui erano originarie le vittime, diplomatici e media.

Nel testo di Enzo Barnabà, storico, pubblicato da Infinito Edizioni, viene minuziosamente ricostruita la vicenda, dapprima minimizzata e nascosta e poi dimenticata per circa un secolo. Gli uccisi dalla folla furono Secondo Torchio, di 24 anni, originario di Tigliole (Asti), Bartolomeo Calori, 26 anni, da Torino, Giuseppe Merlo, 29 anni, di Centallo (Cuneo), Paolo Zanetti, 29 anni, nato a Nese (Bergamo), Vittorio Caffaro, di 29 anni, di Pinerolo (Torino), Giovanni Bonetto, 31 anni, nato a Frassino (Cuneo), Lorenzo Rolando, di Altare (Savona), 31 anni, Amaddio Caponi, da San Miniato (Pisa), 35 anni; il più anziano, 58 anni, era Carlo Tasso, originario di Cerrina Monferrato (Alessandria); a questi nove nomi se ne aggiunge uno non identificato.

Nato nel 1944, Enzo Barnabà ha studiato lingua e letteratura francese a Napoli e a Montpellier e storia a Venezia e Genova. Ha insegnato lingua e letteratura francese in vari licei del Veneto e della Liguria e ha svolto la funzione di aggiornatore dei docenti di lingua francese della provincia di Imperia. A Ventimiglia ha fondato il Circolo “Pier Paolo Pasolini”. Ha svolto la funzione di lettore di lingua e letteratura italiana presso le Università di Aix-en-Provence e di insegnante-addetto culturale ad Abidjan (Costa d’Avorio), Scutari (Albania) e Niksic (Montenegro). Vive a Grimaldi di Ventimiglia. Per Infinito edizioni ha pubblicato: Morte agli Italiani! Il massacro di Aigues-Mortes – 1893 (ottobre 2008), Il partigiano di piazza dei Martiri (2013), Il sogno dell’eterna giovinezza (2014), Aigues-Mortes, il massacro degli Italiani (2015). (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes