direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 15 aprile a Pechino la Giornata della Ricerca italiana nel Mondo

EVENTI

 

All’Ambasciata d’Italia la premiazione dei vincitori della seconda edizione del Premio “Xú Guāngqǐ” riservato a ricercatori italiani che si sono distinti per l’attività di ricerca in Cina

 

PECHINO – In occasione della Giornata della Ricerca italiana nel Mondo, l’Ambasciata d’Italia a Pechino lancia la seconda edizione del Premio per la ricerca “Xú Guāngqǐ” riservato a ricercatori italiani che si siano particolarmente distinti per l’attività di ricerca in Cina.

L’invito a presentare candidature è rivolto a ricercatori italiani, di ogni disciplina, che svolgano la loro attività in Cina e che abbiano raggiunto dei risultati di ricerca di particolare valore, secondo quanto documentabile attraverso pubblicazioni, monografie, premi, progetti di prestigio, ecc.

Il premio, che consisterà in una medaglia e in un diploma, verrà conferito al ricercatore/ricercatrice vincitore/vincitrice nella data della celebrazione, il 15 aprile 2019.

Possono candidarsi al Premio ricercatori di nazionalità italiana che siano in possesso di un titolo di studio di livello universitario e che abbiano seguito almeno parte del proprio percorso di studi (universitari o post-universitari) in Italia; e che abbiano anche lavorato nell’ultimo quinquennio presso un’università o un ente di ricerca cinese, per un periodo di almeno due anni, anche non continuativi.

Le domande devono essere inviate all’Ambasciata d’Italia entro il 31 marzo, secondo le modalità indicante nel bando e reperibile al sito dell’Ambasciata.

La commissione di valutazione sarà presieduta dall’ambasciatore Ettore Sequi e formata da un funzionario dell’Ufficio commerciale, dagli addetti scientifici di Shanghai e Chongqing e dal direttore dell’Istituto di Cultura di Pechino.

I criteri utilizzati per l’assegnazione del premio sono: l’eccellenza dell’attività di ricerca svolta in Cina valutata attraverso pubblicazioni su riviste e monografie, inviti a conferenze di settore, interviste sui media, premi e riconoscimenti; l’impatto della attività di ricerca valutabile dai brevetti e applicazioni; il coinvolgimento di altri ricercatori o gruppi di ricerca italiani e/o internazionali; i finanziamenti acquisiti. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes