direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“I segreti delle nuvole”, Matteo Cellini presenta il suo romanzo all’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo

INCONTRI CON GLI AUTORI

Il 3 luglio. Evento organizzato in collaborazione con la Facoltà di romanistica dell’Università Cau di Kiel nell’ambito del progetto “LeggìIO” del Lettorato d’italiano

AMBURGO (Germania) – “I segreti delle nuvole”: è il titolo del romanzo che Matteo Cellini presenterà il  3 luglio, alle ore 19:00 presso l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo.

L’incontro, accompagnato da letture,a sarà moderato da Francesca Bravi, dell’Università Christian-Albrechts-Universität di Kiel che curerà anche la traduzione in consecutiva degli interventi del pubblico e dell’autore.

L’evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo in collaborazione con la Facoltà di romanistica dell’Università Cau di Kiel nell’ambito del progetto “LeggìIO” del lettorato d’italiano giunto quest’anno alla sua settima edizione e che ha lo scopo di creare un punto d’incontro tra la letteratura italiana e i lettori in Germania.

Matteo Cellini è nato a Urbino nel 1978, vive a Urbania e insegna lettere in una piccola scuola media nelle Marche. Ha pubblicato Cate, io (Fazi 2013), che ha vinto il premio Campiello Opera Prima, e La primavera di Gordon Copperny jr (2016). La sua ultima fatica letteraria “I segreti delle nuvole”,  è uscita nel 2018 per Bollati Boringhieri.

“I segreti delle nuvole” racconta la storia di Tommaso e della famiglia Sili, tra le nuvole e la piccola cittadina di Urbania, tra il cielo e le verdi colline delle Marche. Racconta la vita dolce e spericolata di questo bambino prima di nascere, a diecimila metri dal suolo, e quella che l’aspetta, in una famiglia felice come tante, infelice come tante. Racconta l’attesa, insieme a migliaia di altri bambini, e poi la discesa sulla terra. Questo libro è una fiaba che fa ridere e commuove. I piccoli abitanti delle nuvole rincorrono senza tregua desideri irraggiungibili, che si esaltano e disperano e disperandosi rovesciano sulla terra pioggia e grandine. E quando ridono è perché laggiù – quaggiù – due persone si sono innamorate. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes