direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

I 20 anni di presenza dell’Ital Uil in Sud Africa

PATRONATI
I 20 anni di presenza dell’Ital Uil in Sud Africa
A Johannesburg la visita del vice presidente, Mario Castellengo, e della responsabile dell’area internazionale, Anna Ginanneschi
JOHANNESBURG – Il vice presidente del patronato Ital Uil, Mario Castellengo e la responsabile dell’area internazionale, Anna Ginanneschi, sono a Johannesburg per celebrare i 20 anni di presenza e attività del patronato. Una ricorrenza che offre l’occasione di richiamare l’impegno della responsabile dell’Ital Uil in loco, Annamaria Siani, e dei suoi collaboratori, sul fronte del riconoscimento dei diritti sociali e previdenziali di migliaia di emigrati italiani, residenti per lo più a Johannesburg, Città del Capo e Durban, in un periodo storico particolare e di grande trasformazione democratica per la Repubblica Sud Africana dopo la fine dell’apartheid.
Nel corso della missione la delegazione del patronato ha incontrato, oltre che l’autorità consolare italiana, il presidente del Comites di Johannesburg, Salvatore Giraudo e i consiglieri del Cgie Giuseppe Nanna e Riccardo Pinna con i quali è stata fatta una panoramica degli aspetti più critici dell’emigrazione italiana in Sud Africa. Segnalate in particolare le difficoltà di molte famiglie anziane italiane il cui reddito è, spesso, unicamente la pensione italiana e le difficoltà connesse alle ripetute richieste di certificazione provenienti sia da parte dell’Inps che della Citibank per l’attestazione dell’esistenza in vita.
Come ormai consuetudine di queste missioni all’estero, il vice presidente Castellengo ha anche incontrato la nuova dirigenza della Uim per l’Africa Australe e cioè il segretario generale Massimo Marani di Johannesburg e il tesoriere Leonardo Sunseri del Madagascar con i quali è stato elaborato un piano di sviluppo, che coinvolgerà sinergicamente il patronato, oltre che per il Sud Africa, anche per il Madagascar, Mozambico e Kenia. (Inform)
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes