direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Germania, gli Etruschi in scena al Museo Archeologico di Francoforte con la mostra “ Götter der Etruker/Le divinità degli Etruschi”

ESPOSIZIONI

Con il patrocinio del Consolato Generale d’Italia

 

 

FRANCOFORTE SUL MENO – Gli Etruschi in scena all’Archeologisches Museum di Francoforte. Sarà aperta al pubblico dal 14 ottobre 2017  fino al 4 febbraio 2018 la mostra “Götter der Etrusker zwischen Himmel und Unterwelt/ Le divinità etrusche tra cielo ed inferi”.

Un’esposizione che gode del Patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Francoforte, nata dalla collaborazione tra il Museo Nazionale di Firenze, il Museo Etrusco Guarnacci Volterra, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Province di Pisa e Livorno e il Museo Archeologico di Francoforte, con il sostegno di  Contemporanea Progetti srl di Firenze, Expona GmbH, di Bolzano e la fondazione Dr. Marscher.

La mostra, con reperti di alto valore provenienti dai due musei toscani, s’incentra sul rapporto del popolo etrusco con il divino e le divinità dell’antica Etruria, il culto dei morti, il rapporto anche con gli dei degli inferi, l’influsso delle pratiche religiose nel quotidiano. Gli Etruschi avevano un ricco pantheon di divinità antropomorfe quali Tina ( Giove), Uni (Giunone) Menrva ( Minerva) Turan (Venere), per citare le più importanti, che venivano paragonati agli umani. Oltre a ciò una sapienza divinatoria che gli stessi romani ammiravano e fecero propria. Inoltre il culto e il rituale riservato al mondo dell’oltretomba rivestiva un ruolo importante soprattutto  nella classe aristocratica, nella casta dei guerrieri, e anche per le donne.

Domani sera è in programma l’inaugurazione della mostra alla quale interverrà per parte italiana il console generale Maurizio Canfora, l’assessora alla cultura della città di Francoforte dr. Ina Hartwig, il direttore pro-tempore del Museo Archeologico, dr. Carsten Wenzel nonché per la Soprintendenza delle province di Pisa e Livorno l’archeologa dottoressa Elena Sorge che presenterà i contenuti e gli itinerari della mostra. A fine ottobre e a gennaio il Consolato organizzerà una conferenza e delle visite guidate in italiano.(M.S.-Inform)

 

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes