direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Genio nella ricerca storica con Nunzia Locatelli: “Mama Antula, la mujer más rebelde de su tiempo”

EVENTI

Ambasciata d’Italia in Repubblica Argentina, ciclo “In-Genio Italiano. El arte de innovar y construir el futuro”

BUENOS AIRES -Con “In-genio en la investigación histórica” si è svolta presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo una nuova tappa di “InGenio italiano” incentrata sul ruolo della ricerca storica nel giornalismo. Il tema è stato sviluppato dalla giornalista italiana Nunzia Locatelli che ha illustrato la propria attività di ricerca nella stesura della biografia storica “Mama Antula, la mujer mas rebelde de su tiempo” scritta insieme a Cintia Suarez.

L’evento fa parte del ciclo “In-Genio Italiano. El arte de innovar y construir el futuro”, lanciato in occasione della ricorrenza dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e che prevede un programma di esposizioni, seminari, spettacoli e conferenze per illustrare l’in-genio” e la capacità creativa italiana, fonte d’ispirazione per artisti, imprenditori e protagonisti della società italiana e argentina.

La conferenza è stata organizzata con il desiderio di riconoscere l’ingegno e la professionalità nel campo dell’investigazione storica, che ha permesso di ricostruire, e quindi far conoscere, la storia della vita di Maria Antonia de Paz y Figueroa, conosciuta come Mama Antula, nata nel 1730, proclamata beata da Papa Francesco nel 2016 e che potrebbe diventare la prima Santa argentina.

“Oggi ricordiamo la fine della prima guerra mondiale nel 1918, un evento che ha forgiato l’unità del popolo italiano in difesa dei valori di giustizia, uguaglianza e convivenza pacifica” ha detto in apertura dell’evento l’Ambasciatore Giuseppe Manzo, “e questi valori sono il filo ideale di questo incontro, che ci offre l’opportunità di conoscere una storia, quella di Mama Antula, portata alla luce grazie al lavoro di investigazione storica di Nunzia Locatelli.” “Sono molto felice – ha proseguito l’Ambasciatore- di avere qui con noi un’italiana di cui la nostra comunità in Argentina e il nostro Paese sono orgogliosi.”

In chiusura della conferenza, l’Ambasciatore ha quindi insignito la Dr.ssa Locatelli dell’onorificenza “Ordine della Stella d’Italia”, alla luce del suo importante lavoro di investigazione storica e del suo impegno nel supportare importanti istituzioni dell’arte e dell’educazione, contribuendo a promuovere e rafforzare i legami tra Italia e Argentina. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform