direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Francesca La Marca (Pd) chiede al Governo una circuitazione di funzionari itineranti più adeguata e i tempi dell’entrata a regime del nuovo sistema di raccolta e trasmissione telematica dei dati biometrici da parte dei consoli onorari

 

RETE CONSOLARE

 

 

ROMA – “Sono pressoché continue le segnalazioni che mi giungono da ogni zona della mia ripartizione elettorale sulle difficoltà di usufruire in tempi adeguati dei servizi consolari e, in particolare, sull’allungamento dei tempi necessari per ottenere il rinnovo del passaporto”. Lo scrive in una nota la deputata del Pd Francesca La Marca, eletta nella circoscrizione Estero-ripartizione Nord e Centro America. “Non ha giovato – prosegue La Marca – l’indicazione di raccogliere i dati biometrici, necessari per ragioni di sicurezza, negli uffici dei Consolati, disabilitando di fatto il contributo che prima veniva dai consoli onorari. Nei Paesi di grande estensione, come quelli nordamericani, si è cercato di sopperire a queste difficoltà con i funzionari itineranti, ma la diminuzione di risorse e personale, dovuta ad esigenze di contenimento della spesa ministeriale, ha prolungato i tempi delle visite degli addetti consolari. Ne deriva un’evidente difficoltà per i nostri connazionali, soprattutto nei periodi di maggiore mobilità, quando il passaporto diventa indispensabile, e anche una perdita di vantaggi per l’Italia in conseguenza del freno che questa situazione può apportare al flusso del turismo di ritorno. Di recente, – ricorda la deputata del Pd – il sottosegretario Amendola, che ha la delega per gli italiani nel mondo, ha annunciato che il Ministero degli Esteri sta perfezionando un sistema di raccolta e trasmissione telematica dei dati biometrici, che sarà possibile fare anche dalle postazioni dei consoli onorari, il cui numero dovrebbe essere incrementato. Finalmente si fa largo l’idea che il coinvolgimento di più soggetti può apportare benefici a tutti. Per queste ragioni, – conclude La Marca – ho interrogato il Governo per sollecitarlo, nell’immediato, a rendere possibile, in vista dell’ondata estiva di partenze, una dotazione di personale nei Consolati e una circuitazione di funzionari itineranti più adeguate alle reali necessità. Ho chiesto, inoltre, di avere una realistica previsione sui tempi di entrata a regime del nuovo sistema di raccolta e trasmissione telematica dei dati biometrici da parte dei consoli onorari, in modo che utenti e strutture si possano preparare per tempo a tale eventualità”.(Inform)

 

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes