direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Francesca Alderisi (Fi, ripartizione America settentrionale e centrale) sul disegno di legge che riduce il numero degli eletti all’estero

SENATO DELLA REPUBBLICA

“Premessa per la cancellazione totale della Circoscrizione Estero?”

ROMA – Francesca Alderisi, senatrice di Forza Italia eletta nella ripartizione America settentrionale e centrale, critica l’approvazione da parte del Senato del disegno di legge costituzionale che riduce il numero dei parlamentari (da 945 a 600), in particolare quella dei deputati e senatori eletti all’estero (da 18 a 12). L’esponente azzurra si chiede inoltre se tale riduzione non sia una premessa per “la cancellazione totale della circoscrizione Estero”.

Alderisi segnala come in contemporanea alla riforma sia aumentato il numero dei connazionali emigrati ed iscritti all’Aire, che sono “ormai quasi sei milioni, ovvero circa il 10% della popolazione del nostro Paese” e cui “si aggiunge l’emorragia di giovani italiani in fuga dalla Penisola”.

“I nostri connazionali nel mondo – prosegue la senatrice – contribuiscono allo sviluppo del Sistema Italia, promuovono la diffusione di lingua e cultura oltre confine, sostengono il Made in Italy. Questo, però, viene ricordato a fasi alterne, con maggior enfasi se si è in prossimità delle elezioni, quando il loro peso è tutt’altro che irrilevante. Nel momento in cui si tratta di riconoscere loro gli stessi diritti di tutti gli altri cittadini italiani, allora le lodi, gli elogi e le parole altisonanti vengono meno”.

“Non possono non tornarmi in mente – conclude Alderisi – le parole del Ministro per gli Italiani nel Mondo, Mirko Tremaglia, il quale una volta, riferendosi ai suoi amati connazionali nel mondo, disse: Esaltati in ogni continente ma purtroppo dimenticati nel Parlamento italiano. E purtroppo così continua a essere”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform