direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Festa annuale dei Maestri del Lavoro della sezione della Gran Bretagna

EVENTI

E’ intervenuto Il Console Generale d’Italia a Londra Marco Villani

LONDRA – Il Console Generale d’Italia a Londra, Marco Villani, ha partecipato alla festa annuale dei Maestri del Lavoro della sezione della Gran Bretagna, che si è svolta presso i locali della chiesa dei frati Scalabriniani a Brixton.

Nel suo intervento, alla presenza del Presidente Carmine Supino, del Rappresentante del Cgie, Luigi Billé e di 130 soci, il Console Generale ha ricordato la costante azione e l’impegno costruttivo dei Maestri del Lavoro nella comunità londinese e in UK. Ma anche nelle dinamiche che sottendono all’attività di promozione integrata per lo sviluppo del sistema Italia nel suo insieme. Con l’occasione ha ricordato l’importanza del lavoro quale strumento per sentirsi realmente parte di una comunità ed essere veramente una persona libera e realizzata.

Il Console Generale ha espresso apprezzamento verso i concittadini che nell’arco della loro vita lavorativa hanno dimostrato eccellente perizia, laboriosità e ottima condotta morale. Qualità che sono di esempio, incitamento e insegnamento agli altri. Ha quindi dato atto della costante e meritoria azione dei Maestri del Lavoro tesa a capitalizzare le loro esperienze con percorsi formativi che collegano la scuola alle eccellenze produttive del territorio sia in Italia che all’estero. L’impegno profuso in tale contesto – ha aggiunto – costituisce un elemento portante dei valori che caratterizzano i Maestri del Lavoro. Ha poi ringraziato per l’opera meritoria che l’associazione continua a portare avanti con dedizione, passione e reale spirito di attaccamento alla patria. Infine ha tenuto a ricordare l’importanza per tutti gli italiani residenti in UK, in vista della Brexit , di registrarsi tramite l’EU Settlement scheme, seguendo la procedura messa a punto dalle Autorità britanniche. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform