direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Fedi e La Marca (Pd): Contrari ad una riduzione del numero dei Comitati degli Italiani all’estero

ITALIANI ALL’ESTERO

 

ROMA –  “Non seguiamo i percorsi del passato e non commettiamo analoghi errori – ricordano Fedi e La Marca. In assenza di una vera riforma, che riveda ruolo, competenze, composizione e natura degli organismi di rappresentanza, un semplice aumento della base di iscritti AIRE per la costituzione di un Comites rappresenterebbe unicamente un ennesimo esercizio punitivo nei confronti dei Paesi anglofoni extra-Europei, già penalizzati dalla forte riduzione di componenti nel CGIE.

Gli InterComites di Stati Uniti ed Australia, a cui si è sommata la voce della Nuova Zelanda, in appositi ordini del giorno votati all’unanimità ed in recenti comunicati, hanno espresso durissime critiche verso questo orientamento che auspichiamo non risulti prevalente nel CGIE che nella prossima plenaria affronterà questo tema.

Ribadiamo che il tema di una riforma rimane prioritario, ma una riforma “minimalista”, che cioè modifichi solo alcuni aspetti dell’attuale impianto normativo, non può e non deve ridurre la qualità della rappresentanza, bensì deve garantire il giusto equilibrio tra le aree continentali, soprattutto quelle dove distanze ed ampiezza territoriale, storicamente, determinano esigenze diverse, sia nei servizi che nella rappresentanza comunitaria e politica.

Su questi temi ci uniamo alle posizioni espresse dai Comites e dal CGIE dell’area anglofona e siamo pronti pubblicamente e nelle aule parlamentari a condurre ogni necessaria azione politica tesa alla modifica di queste scelte. (Marco Fedi e Francesca La Marca* – Inform)

* Deputati eletti per il Pd nella circoscrizione Estero

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes