direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Elisa Siragusa (M5S, ripartizione Europa) ospite a “l’Italia con voi”

ITALIANI ALL’ESTERO

 

La deputata si sofferma sulle misure per promuovere il rientro in Italia degli italiani all’estero, su nuove tecnologie e voto elettronico

 

ROMA –  A “l’Italia con voi” su Rai Italia l’intervista con Elisa Siragusa, deputata eletta per il Movimento 5 Stelle nella ripartizione Europa, nata a Milano, laureata in scienze statistiche ed economiche e poi emigrata nel 2012 a Londra. Per via di questa esperienza, Siragusa precisa di non sentirsi solamente “portavoce dei connazionali all’estero” ma di essere “una dei molti giovani italiani che emigrano all’estero – in media circa 120 mila l’anno”. “Ho vissuto tutte quelle che sono le loro problematiche e ho conosciuto tante persone nella mia stessa situazione, alla ricerca di opportunità migliori e anche persone che avrebbero voluto tornare in Italia, ma avevano paura di farlo per l’incertezza sul futuro – afferma la deputata.

Si sofferma poi su “Resto al Sud”, misura introdotta nella passata legislatura per promuovere il rientro di giovani, specie nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia, che prevede un finanziamento per coloro che intendano fare impresa. “Nell’ultima legge di bilancio abbiamo ampliato la platea dei possibili beneficiari di questa misura, che prima erano solo gli under 36 e ora sono gli under 46. La cosa interessante è che l’istruttoria per la domanda può essere fatta quando ancora si risiede all’estero e, in caso di esito positivo, si hanno 120 giorni per trasferire la residenza in Italia – spiega Siragusa, che aggiunge anche come sia necessario intervenire per facilitare il rientro di chi si trova all’estero e versa in situazioni di necessità; “non sempre – ricorda – all’estero si vive in condizioni migliori rispetto a quanto avvenga qui in Italia”.

Dopo aver ricordato l’importanza delle nuove tecnologie per stabilire un “dialogo quotidiano con i connazionali all’estero” , cosa che sarebbe impossibile per gli eletti vista l’ampiezza della circoscrizione Estero, l’esponente del Movimento richiama l’impegno che si sta mettendo in campo per introdurre il voto elettronico nelle consultazioni che coinvolgono la collettività emigrata. “L’adozione del voto elettronico aiuterebbe a risolvere alcuni problemi, in primo luogo gli aspetti legati alla trasparenza della procedura di voto, e comporterebbe un considerevole risparmio che potrebbe essere reinvestito nei servizi necessari ai connazionali – afferma Siragusa, che segnala come siano in corso incontri con esperti della materia per “fare il punto su quale può essere la migliore tecnologia da adottare nel nostro caso”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes