direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Eccellenze italiane in Ambasciata a Berlino per il Premio Comites “L’italiano dell’anno”

ITALIANI ALL’ESTERO

 

Comites di Berlino: Una serata all’insegna dell’internazionalità e dell’integrazione

 

BERLINO – “Una serata all’insegna dell’internazionalità e dell’integrazione, con la presenza di in vasto pubblico che si è riunito in Ambasciata d’Italia per festeggiare alcune delle eccellenze nei vari campi della vita sociale dall’imprenditoriale, al sociale, alle arti creative, alle eccellenze gastronomiche”. Il Comites di Berlino ,sulla sua newsletter, commenta con soddisfazione l’evento del 14 marzo scorso in Ambasciata d’Italia a Berlino che ha visto la consegna del Premio Comites “L’italiano dell’anno” 2016 ad Amelia Massetti con il progetto Artemisia e a Gianluca Segato con la app Uniwhere. Il Comites fa i “complimenti ai due ‘Italiani dell’anno’ Amelia Massetti e Gianluca Segato, e ai due artisti vincitori del Premio ‘Un’opera per l’italiano dell’anno’ Margherita Pevere e Giuseppe Fornasari” , ringrazia “l’Ambasciata d’Italia a Berlino e l’Istituto Italiano di Cultura che hanno reso possibile questa serata di festa, la moderatrice Elettra de Salvo, la cantante Etta Scollo e il Teatro Thikwa” e dà l’arrivederci all’anno prossimo . Con un invito: “Vuoi  segnalare una personalità per il Premio Comites dell’anno prossimo? Sei un’artista e vuoi partecipare al concorso “Un’opera per l’italiano dell’anno” 2017? Hai un’attività e vuoi prendere parte ai prossimi eventi del Comites? Invia una mail a info@comites-berlin.de”.

I vincitori

Amelia Massetti, a Berlino da quasi trent’anni, ha ideato nel 2015 l’associazione Artemisia, una rete di persone con o senza disabilità e le loro famiglie, principalmente italiane o italo-tedesche. L’obiettivo di Artemisia è quello di affrontare le problematiche quotidiane di inserimento sociale, scolastico e lavorativo delle persone diversamente abili in Germania.

Gianluca Segato, fondatore di Uniwhere, una applicazione per studenti universitari con quasi 100.000 utenti registrati, che permette loro di entrare in contatto ed aiutarsi a vicenda. Berlino è la sua nuova città d’adozione dopo l’ingaggio da parte di un fondo tedesco che ha investito nella app Uniwhere attraverso un percorso di accelerazione.

Gli artisti premiati

Con una profonda fascinazione per i processi organici, Margherita Pevere, operante a Berlino dal 2013, è un’artista visiva e ricercatrice che indaga come materiali umani e non umani siano accomunati da un destino di decadimento e trasformazione.

Operante a Berlino già dal 1995, Giuseppe Fornasari ha realizzato a Berlino, tra gli altri lavori del suo laboratorio di mosaici come arte applicata Cosmomusivo, i pavimenti per il “Neues Museum”, e la cupola per l´hamam della “Schokoladenfabrik”. Per le video interviste ai premiati si veda http://www.comites-berlin.de (Inform)

 

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes