direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Dopo tre assemblee si è costituita la Giunte CAE (Comitato Assemblea Educativa)

ENTI GESTORI

Da “La Notizia di Ginevra” settembre 2014, mensile della SAIG, Società delle Associazioni Italiane di Ginevra

 

GINEVRA – Ecco che, ancora una volta, le associazioni attive del Cantone si uniscono per salvare quello che è uno degli organi di maggiore rilevanza di promozione della lingua italiana a Ginevra. Ci sono volute ben tre assemblee per eleggere i nuovi membri del CAE e, come già sottolineato nei precedenti articoli, l’assenza costante dei genitori i cui figli frequentano i Corsi di Lingua e Cultura italiana, lascia l’arduo compito alle associazioni di prendere delle decisioni congrue per ridare continuità a questo importante organo per il futuro dei corsi d’italiano.

Le varie rappresentanze della collettività italiana nel Cantone di Ginevra, tutte insieme, hanno sempre ben vigilato sui problemi del CAE. Oggi non abbasseranno certo la guardia nella preservazione di un bene comune quale l’Ente Gestore CAE.

Veniamo dunque all’appello che si rivolge in primo luogo ai genitori dei frequentatori dei corsi e che, ne siamo certi, condividono gli scopi del CAE, che sono chiamati principalmente a controllare la gestione finanziaria e che credono che la voce dei genitori debba continuare a farsi sentire.

L’appello ai genitori a partecipare alle assemblee è ripetuto in molteplici conte sti ma, purtroppo, con insufficienti risultati. Solo una collaborazione attiva e continua fra tutte le componenti assicurerà un futuro florido ai Corsi di Lingua e Cultura italiana.

La terza assemblea del 25 giugno scorso ha cosi nominato la nuova Giunta. La presidenza dell’Ente è stata affidata a Giovanni Paggi, noto alla comunità italiana per essere stato membro del Comites per tanti anni.

Come da statuto, per i due rappresentanti delle associazioni sono stati eletti Antonella Segantin e Francesco Decicco e, per i tre rappresentanti dei genitori, Virginia Cremonte, Pasquale Foglia e Andrea Piergentili.

Per mantenere viva la lingua, la cultura italiana e la conoscenza del nostro Paese nelle nuove generazioni, il Ministero degli Esteri e il Servizio Scolastico italiano all’Estero promuovono e organizzano Corsi di Lingua e Cultura Italiana per i ragazzi, figli di connazionali ormai integrati nel contesto sociale locale. I corsi di Lingua prendono avvio al secondo anno della scolarità locale e durano fino all’ottavo. I nostri allievi, quest’anno all’incirca 1000, accedono ai corsi in un’unica frequenza settimanale.

Il CAE è l’Ente gestore dei Corsi di Lingua e Cultura Italiana che gestisce le quote degli alunni ed i contributi inviati dal Ministero degli Affari Esteri (MAE). In stretta collaborazione con l’Ufficio Scuola, che si occupa “esclusivamente” della gestione didattica, sono complementari ma autonomi per il buon andamento dei Corsi di Lingua nel Cantone di Ginevra. L’Ente si allinea pienamente alle direttive del MAE, il quale invita, già nella famosa Circolare 13 del 2004, scaturita dalla legge 153, ad avvicinarsi alle scuole locali  per una più proficua collaborazione per la promozione della lingua italiana.

Allo scopo di qualificare, valorizzare e trasformare i suddetti corsi in “scuola di qualità” il Ministero si avvale della docenza e della Dirigenza Scolastica, affiancata dall’Ente Gestore che è a Statuto privato.

Anche se in maniera drasticamente ridotta, il CAE riceve contributi dal Ministero degli Affari Esteri per l’organizzazione e la gestione di diverse iniziative. La dotazione finanziaria del CAE viene utilizzata per molteplici interventi a favore degli alunni.

La SAIG augura un fervido buon lavoro alla nuova Giunta CAE. (La Notizia di Ginevra, settembre 2014 /Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes