direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Domani la presentazione del tredicesimo Osservatorio Romano sulle Migrazioni

MIGRAZIONI

All’Auditorium di via Rieti il rapporto socio-statistico sull’immigrazione a Roma e nel Lazio curato dall’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” e il Centro Studi e Ricerche Idos

 

ROMA – Verrà presentato domani, giovedì 7 giugno, alle ore 16 all’Auditorium di Via Rieti 13 a Roma il tredicesimo Osservatorio Romano sulle Migrazioni, il rapporto socio-statistico che ogni anno fa il punto sull’immigrazione a Roma e nel resto del Lazio curato dall’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” e il Centro Studi e Ricerche Idos.

Cinque le sezioni dell’analisi: la prima dedicata è alla regione con i numeri e le analisi sulle diverse province; la seconda approfondisce il caso della Città Metropolitana di Roma; la terza è un’analisi della situazione della Capitale e dei suoi municipi; la quarta è dedicata agli aspetti economici e occupazionali e al contributo dei lavoratori immigrati all’economia locale; la quinta è una ricca appendice statistica, con dati disaggregati per province, comuni e municipi. 

Nell’insieme i dati evidenziano come, se per un verso Roma continua ad essere, nello scenario nazionale, il più importante polo catalizzatore della presenza straniera, per altro verso prosegue il processo di insediamento negli altri comuni della Città Metropolitana e nelle altre province del Lazio, anche grazie ai tanti Enti locali che hanno avviato progetti Sprar sul proprio territorio, promuovendo così pratiche di accoglienza e convivenza adeguate e diffuse.

Ma è soprattutto alle molteplici esperienze di convivenza sociale che il volume vuole dare voce – si legge nella nota diffusa in proposito dal Centro studi Idos, – riservando numerosi capitoli al tema dell’accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati, al contributo nel mercato del lavoro, alla questione linguistica e della scolarizzazione, alle pratiche religiose, al dramma crescente dei tanti insediamenti informali in cui troppi migranti  in transito o richiedenti tutela internazionale  sono costretti a vivere, in condizioni sempre più rischiose per la loro salute fisica e mentale.

Il presidente dell’Istituto di Studi Politici “S. Pio V”, prof. Paolo De Nardis, evidenzia come “ancora una volta Roma si confermi specchio del Paese, dei suoi limiti come delle sue potenzialità, e l’immigrazione come una lente che mette a fuoco pregi e carenze dell’Italia e del suo sistema sociale, economico e politico”.

Alla presentazione interverranno, oltre a De Nardis, che introdurrà i lavori, e a Ginevra Demaio, ricercatrice del Centro Idos che illustrerà i risultati più salienti della nuova edizione, Vincenzo Lodovisi, vice-presidente di Anci Lazio, Filippo Gnolfo, membro del Gruppo Immigrazione e Salute – GrIS Lazio, Maria José Mendes Evora, esperta di migrazioni, e Laura Baldassarre, assessore alle Politiche Sociali di Roma Capitale. I relatori offriranno spunti di riflessione preziosi sull’immigrazione, l’accoglienza e l’integrazione dei migranti nell’area romano-laziale, ciascuno dal proprio specifico punto di osservazione e secondo la propria competenza.

Le conclusioni saranno affidate a Paolo Ciani, consigliere della Regione Lazio e vice presidente della Commissione Sanità e Affari sociali.

Il presidente di Idos, Luca Di Sciullo, che coordinerà i lavori, sottolinea come “Roma e il Lazio costituiscano un terreno di osservazione paradigmatico delle dinamiche dell’immigrazione in Italia, dal momento che, soprattutto nella Capitale, si sperimentano, a volte estremizzati, da una parte un fermento di iniziative di dialogo e di scambio interculturale, e, dall’altra parte, fenomeni di emarginazione, degrado sociale, xenofobia e violenza che mostrano invece quanto ancora ci sia da lavorare per costruire una società aperta, coesa e accogliente, nel solco della grande tradizione secolare di Roma”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes