direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Da Fucsia Nissoli (PI) una mozione volta ad moderare i comportamenti offensivi messi in atto da deputati nel corso delle sedute

ATTIVITA’ PARLAMENTARE

La deputata chiede che in ogni seduta della Camera un questore o i capigruppo esortino l’Aula al rispetto del valore inderogabile della dignità nei comportamenti e nel linguaggio

ROMA – La deputata Fucsia Fitzgerald Nissoli (PI) , eletta nella ripartizione America settentrionale e centrale, ha presentato alla Camera dei Deputati una mozione in cui si propone un’iniziativa volta ad moderare i comportamenti offensivi messi in atto dai deputati nel corso delle sedute parlamentari. Atteggiamenti che, per la deputata, rischiano di dare un’immagine del Parlamento deleteria sul piano dell’etica pubblica. Nella mozione si chiede  che “ogni mattino in cui è programmata la seduta dell’Aula della Camera un Questore a turno o i capigruppo a turno esortino l’Aula al rispetto del valore inderogabile della dignità nei comportamenti e nel linguaggio di tutti gli eletti, un dovere verso le Istituzioni ed i cittadini”. Nella mozione la Nissoli rileva inoltre come in altri Paesi di consolidata civiltà democratica sia stato deciso di creare dei tempi e degli spazi istituzionalizzati  dedicati a far crescere il rispetto delle Istituzioni ed il decoro. Una prassi che avviene anche attraverso cerimonie quotidiane volte a riconoscere e ricordare il valore dell’Istituzione democratica espressa nei suoi simboli, come, ad esempio, la bandiera. La Nissoli ricorda anche come alcuni Paesi dedichino, ogni giorno, una breve riflessione al valore dell’Istituzione ed al rispetto dovuto ad essa. “Oggi – spiega la deputata nella mozione – abbiamo di fronte una grande sfida che è quella della convivenza civile  in un contesto di cambiamenti  e pertanto è necessario che a partire dalle istituzioni siano proposte ‘buone pratiche’ in grado di educare alla ‘buona società’ che dobbiamo impegnarci a costruire in questi tempi. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes