direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Da Avvenire e Focsiv la campagna – “Humanity – Essere umani con gli esseri umani”

SOLIDARIETA’

L’iniziativa è a sostegno dei rifugiati del Medio Oriente

 

ROMA – “Humanity – Essere umani con gli esseri umani” è la nuova Campagna di Avvenire e Focsiv – Volontari nel mondo a favore ed in sostegno delle popolazioni del Medio Oriente che oggi sono sotto i bombardamenti o sono in fuga dalle guerre che coinvolgono tante parti di quest’area oppure vivono sotto la pressione del continuo flusso di persone in cerca di un luogo dove poter vivere in modo dignitoso in attesa della Pace e di tornare a casa. Per la terza volta un’importante media italiano come Avvenire insieme alla Focsiv ed a suoi 6 soci, presenti da anni in alcuni Paesi mediorientali, condividono una raccolta fondi che risponde ai primi bisogni e alle successive necessità di una popolazione in cerca di un futuro possibile, affinché nessuno si senta abbandonato e destinato all’esilio.  “Humanity. Essere umani con gli esseri umani” si fa portatrice del messaggio di pace per la Siria lanciato da Papa Francesco a luglio 2016 in occasione della campagna di Caritas Internationalis “Syria: Peace is possible” e si unisce agli sforzi già presenti nell’area mediorientale per promuovere attivamente la risoluzione del conflitto armato, per instaurare un dialogo inclusivo e basato sul rispetto della dignità umana e per sostenere i paesi e le persone colpite dal dramma della guerra, in particolare gli sfollati, i rifugiati, le minoranze e le comunità ospitanti dei paesi limitrofi.

“Le vicende degli ultimi anni in Medio Oriente e in tante parti del mondo – ha sottolineato Gianfranco Cattai, presidente Focsiv – ci stanno facendo perdere il senso dell’umanità, la nostra capacità di sentirci fratelli. Quel sentimento che ha una connotazione non solo religiosa, ma è la naturale presa di coscienza che nessun uomo è sconnesso ed avulso dagli altri. Siamo tutti chiamati a soffermarci sulle condizioni ed il destino di chi invece ha perso tutto, a comprendere che bisogna riscoprire l’accoglienza come valore che nessun muro può fermare, ad interrogarci su cosa proveremmo se ci trovassimo con i nostri figli nelle medesime condizioni.  La Campagna Humanity condivisa con Avvenire – prosegue Cattai – vuole ricordare ad ognuno di noi che ci dobbiamo porre domande di fronte a questi volti ed avere la consapevolezza che la solidarietà potrà terminare solo quando il bisogno non sarà più un’urgenza, quando i campi dei rifugiati e degli sfollati non saranno più una necessità, quando ognuno potrà ritrovare la dignità di essere umano e con questa la Pace”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes