direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Costalli (Mcl) sui 60 anni dei Trattati di Roma

RICORRENZE

“Più Europa per rispondere alle sfide del nostro tempo. Radici europee sono fonte di democrazia”

 

ROMA – “C’è molto di più di una semplice  commemorazione nel nostro voler ricordare solennemente, a 60 anni di distanza, la storica firma istitutiva dei Trattati di Roma, siglati il 25 marzo 1957. C’è la voglia e la necessità di ‘più Europa’ come risposta alle grandi sfide della nostra epoca, a cominciare da quelle di carattere antropologico passando per questioni ‘esplosive’ come il fenomeno delle migrazioni, il terrorismo, la sfida sociale, gli investimenti infrastrutturali”: con queste parole il presidente del Movimento Cristiano Lavoratori, Carlo Costalli, ha dato il via alla commemorazione della storica data da parte del Consiglio Generale Mcl, riunito a Roma. Il compito di sottolineare l’importanza della celebrazione è stato affidato, nel corso dell’incontro a Piergiorgio Sciacqua, vicepresidente nazionale Mcl, e Pietro Giubilo, vicepresidente della Fondazione Italiana Europa Popolare.

Costalli ha ribadito che siamo davanti a “sfide importanti, epocali, dal cui esito dipende il futuro di tutti noi. Solo se gli Stati europei sapranno essere uniti sarà possibile vincere l’appuntamento con il futuro, a patto però di ritrovare quello stesso spirito che ispirò il percorso verso l’integrazione e la democratizzazione che condusse ai Trattati di Roma. E’ un fatto oggettivo e non controvertibile che le radici e le tradizioni dell’Europa sono autentica riserva di democrazia che unisce le generazioni e le fa popolo”. “L’Europa unita – ha concluso Costalli – ci ha garantito oltre sessant’anni di pace e di stabilità: elementi affatto scontati per la storia di un Continente da sempre bellicoso: Basti pensare che se il termine ‘Europa’, appena cinquant’anni, fa era simbolo di conflitti e guerre, per i più giovani oggi invece Europa significa ‘Erasmus’, amicizia fra i popoli, disegno di unità … ecco, già questo basterebbe a farci invocare più Europa”. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes