direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Comunicato e nota informativa sui Comites della Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia ad Atene

ERSO LE ELEZIONI DEI COMITES

Gli italiani in Grecia devono chiedere l’iscrizione nell’elenco elettori almeno 50 giorni prima della data delle votazioni

 

ATENE –”Orientativamente nel prossimo mese di dicembre (la data non è stata ancora fissata) si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del locale Com.it.Es. –  comunica ai connazionali in Grecia il capo Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia ad Atene Antonella Tassi – La legge 286/2003 (art. 14) prevede che il diritto di voto venga espresso per corrispondenza.

Il decreto legge n. 109 del 1 agosto 2014, pubblicato sulla G.U. n. 179 del 4 agosto scorso, soggetto a conversione parlamentare anche se già in vigore, per l’ammissione al voto dei connazionali residenti nella circoscrizione introduce il criterio della richiesta espressa di iscrizione nell’elenco degli elettori da parte dei connazionali che intendono esercitare il diritto di voto.

Pertanto i connazionali residenti in Grecia da almeno 6 mesi, che godano di diritti politici, devono chiedere l’iscrizione nell’elenco degli elettori almeno 50 giorni prima della data stabilita per le votazioni.

In attesa della conversione del sopra citato decreto legge, gli interessati potranno far pervenire fin da ora alla Cancelleria Consolare la specifica richiesta di iscrizione, redatta sul modello che si allega e che è disponibile anche sul sito www.ambatene.esteri.it . La domanda potrà essere presentata personalmente oppure inviata per posta, fax, posta elettronica allegando copia non autenticata di un documento di identità che ne contenga anche la firma”.

Di seguito il comunicato diramato dalla Cancelleria Consolare dell’Ambasciata in Atene e la nota informativa sui Comites .

ELEZIONI PER IL RINNOVO DEI COMITATI DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO

“Si informa che nella Gazzetta Ufficiale n. 179 del 4 agosto 2014 è stato pubblicato il decreto-legge 1 agosto 2014, n. 109 che, all’art. 10, contiene disposizioni urgenti per il rinnovo dei Comitati degli Italiani all’Estero (Com.It.Es.).

La norma in questione prevede che, in occasione delle prossime elezioni per il rinnovo dei Com.It.Es., il diritto di voto venga esercitato per corrispondenza, come previsto dalla Legge 286/2003. Il plico elettorale verrà inviato ai soli elettori, in possesso dei requisiti di legge, che ne abbiano fatta espressa richiesta all’Ufficio consolare di riferimento almeno cinquanta giorni prima della data stabilita per le votazioni.

Il modulo di richiesta di ammissione al voto è disponibile sul sito www.ambatene.esteri.it  oppure può essere richiesto via mail a  cancelleria.atene@esteri.it

Sebbene non sia ancora nota la data delle votazioni, che si terranno orientativamente nel mese di dicembre, e nonostante il citato provvedimento – benché avente forza di legge dalla sua pubblicazione – sia soggetto a conversione parlamentare e quindi potrebbe in tale sede essere modificato, si attira l’attenzione sul fatto che le domande di iscrizione nell’elenco elettorale per l’ammissione al voto per corrispondenza per l’elezione dei Com.It.Es. possono in ogni caso essere fin d’ora presentate personalmente presso la Cancelleria Consolare di Atene oppure inviate al medesimo ufficio per posta (Patriarchou Ioakeim 38 – 10675 Atene), fax (210 9531523),  posta elettronica – cancelleria.atene@esteri.it  – o posta elettronica certificata – amb.atene.consolare@cert.esteri.it  – allegando copia non autenticata del documento di identità del richiedente, comprensiva della firma del titolare”.

FOGLIO INFORMATIVO

“GLI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO VOTANO PER ELEGGERE I LORO COMITES (Comitati degli Italiani all’Estero)

Entro la fine dell’anno si voterà in tutte le circoscrizioni consolari dove risiedono più di tremila cittadini italiani per eleggere i membri dei COMITES cioè dei COMITATI DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO.

COSA SONO I COMITES?

I COMITES sono organi elettivi che rappresentano le esigenze dei cittadini italiani residenti all’estero nei rapporti con gli Uffici consolari, con i quali collaborano per individuare le necessità di natura sociale, culturale e civile della collettività italiana.

I COMITES, in collaborazione, oltre che con le Autorità consolari, anche con le Regioni e le autonomie locali nonché con Enti e Associazioni operanti nella circoscrizione consolare, promuovono, nell’interesse della collettività italiana residente nella circoscrizione, tutte quelle iniziative ritenute opportune in materia di vita sociale e culturale, assistenza sociale e scolastica, formazione professionale, settore ricreativo e tempo libero.

I COMITES, previa intesa con le Autorità consolari, possono rappresentare le istanze della collettività italiana residente nella circoscrizione alle Autorità e alle Istituzioni locali.

I COMITES sono composti da 12 membri, per le collettività fino a 100.000 cittadini italiani residenti nella circoscrizione, o da 18 membri, per le collettività composte da più di 100.000 cittadini italiani residenti.

I MEMBRI DEI COMPITES restano in carica cinque anni e non percepiscono remunerazione per la loro attività.

PER CHI SI VOTA?

I membri dei COMITES sono eletti sulla base di liste di candidati sottoscritte dai cittadini italiani residenti in ogni circoscrizione consolare. I connazionali possono organizzarsi per formare liste di candidati composte da persone che godono della loro fiducia, tra le quali verranno poi eletti i membri dei Comitati.

COME SI VOTA?

I cittadini italiani maggiorenni residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali e residenti da almeno 6 mesi nella circoscrizione consolare, votano per corrispondenza, purché abbiano fatto pervenire – entro la scadenza prevista per legge – all’Ufficio consolare di riferimento apposita domanda.

L’Ufficio consolare competente entro il ventesimo giorno antecedente la data del voto invierà a ciascun elettore, che abbia presentato la domanda di ammissione al voto, un plico contenente il materiale elettorale ed un foglio informativo illustrante le modalità di voto.

Il cittadino esprime il proprio voto, seguendo le istruzioni fornite, quindi restituisce per posta al proprio Ufficio consolare la scheda utilizzando la busta già affrancata contenuta nel plico elettorale. La busta deve essere inviata al più presto possibile in modo da giungere a destinazione non oltre le ore 24 del giorno stabilito per le votazioni.

Normativa di riferimento (consultabile sul sito internet: www.normattiva.it ):

Legge 23 ottobre 2003, n. 286;

D.P.R. 29 dicembre 2003, n. 395

D.L. 1 agosto 2014, n. 109

N.B. Il D.L. 109/2014 è soggetto a conversione parlamentare e quindi potrà, in tale sede, essere modificato”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes