direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Columbus Day, a Chicago il Ctim sfila per l’orgoglio italiano

ASSOCIAZIONI

Da “Prima di tutto Italiani”, Comitato Tricolore Italiani nel Mondo

 

ROMA – Sfilare per testimoniare, per ricordare, per omaggiare e non per un anticipo di campagna elettorale, così come qualcun’altro forse ha inteso fare. Questa la direttrice di marcia che ha caratterizzato la presenza del Ctim in occasione del Columbus Day a Chicago, con il delegato Carlo Vaniglia regista della presenza, significativa e appassionata, del Comitato Tricolore tra bandiere italiane e americane.

“Ci siamo idealmente uniti alle altre organizzazioni italo-americane ed associazioni italiane ed ai rappresentanti dei Comites che credono nei valori della difesa delle tradizioni come il Columbus Day”, ha commentato il coordinatore del Ctim Nord America, Comandante Vincenzo Arcobelli. “L’appuntamento di quest’anno, poi, riveste un particolare significato visti gli attacchi contro il Columbus Day a livello nazionale e le minacce di rimozione del monumento dedicato ad Italo Balbo a Chicago”.

L’apertura delle celebrazioni si è svolta con una Santa Messa presso la Chiesa “The Shrine of Our Lady of Pompei”, a cui ha fatto seguito la deposizione di una corona di fiori presso l’Arrigo Park, quindi l’inizio della parata da State Street, tra Wacker Drive e Van Buren. Infine presso la Casa d’Italia a Chicago si è svolto un ricevimento.

“Il peso specifico del Columbus Day – osserva il Segretario Generale del Ctim, on. Roberto Menia – oltre che in bandiere e coccarde, risiede nei nostri cuori e in quello del fondatore del Ctim, Mirko Tremaglia. Il rispetto per i connazionali all’estero, la dedizione alla causa di chi ha lasciato la Casa-Madre Italia devono essere le nostre stelle comete, rivendicando con orgoglio quanto fatto dagli italiani proprio negli Stati Uniti. A loro va il nostro pensiero – conclude – nella consapevolezza che chi intende cassare la storia con uno sbiadito tratto di penna, lascia solo che la propria mediocre ideologia sorpassi la ben più rilevante storia di popoli e Nazioni: quest’ultima sì indelebile e immortale”. (Prima di tutto Italiani /Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes