direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Cerimonia di presentazione dei candidati ai Premi “David di Donatello” 2017

QUIRINALE

 

Mattarella: “Il cinema è parte integrante della cultura e della civiltà del nostro Paese”

“Contento che l’edizione di quest’anno della Settimana della Lingua italiana nel mondo sia dedicata al cinema e che gli Istituti Italiani di Cultura all’estero siano impegnati in programmi di promozione”

 

ROMA – “La qualità italiana è la nostra credenziale più riconosciuta al mondo: è il risultato della natura, della storia, della cultura, del clima, l’ha prodotta la vita delle nostre comunità. Il cinema italiano ne è, insieme, espressione, interprete e volano. Sono contento che l’edizione di quest’anno della Settimana della Lingua italiana nel mondo – a metà ottobre – sia dedicata al cinema e che gli Istituti italiani di Cultura all’estero siano impegnati in conseguenti programmi di promozione. Il cinema ha avuto un grande ruolo nella diffusione e nella conoscenza della nostra lingua. L’ha avuto all’interno del Paese, rappresentando un forte fattore di unità. L’ha avuto per l’interesse suscitato nel mondo, grazie al valore delle opere dei registi italiani. Anche questo aspetto richiama al ruolo e alla responsabilità che le pubbliche istituzioni hanno sul futuro del cinema”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di presentazione dei candidati ai Premi “David di Donatello” 2017, che si è svolta oggi in Quirinale . “Il cinema è parte integrante della cultura e della civiltà del nostro Paese. In Italia è forse ancora più importante che altrove” ha detto Mattarella, ricordando che “le grandi professionalità italiane, diffuse nei tanti mestieri del cinema – che mescolano qualità artigianali, artistiche, tecniche – ne sono la prova”. E a tale proposito ha espresso “i complimenti, anche se non sono presenti, per Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini, vincitori dell’Oscar per il miglior trucco e acconciatura; e per Milena Canonero, vincitrice quest’anno dell’Orso d’Oro alla sua carriera di costumista”.

Il capo dello Stato ha auspicato che “la recente legge del cinema “approvata con contributi e apprezzamenti che sono andati oltre i confini della maggioranza parlamentare, susciti una ancor migliore espressione dei talenti italiani, delle qualità e delle produzioni italiane”. “Si attendeva da anni una riforma e adesso – ha sottolineato – bisogna cogliere le nuove opportunità. Per riuscirvi è bene che continui il dialogo tra gli operatori del settore e i responsabili delle funzioni pubbliche. Il confronto, talvolta, richiede fatica, pazienza, ma ottiene sempre risultati, particolarmente nell’ambito di una realtà come il cinema, con tante, diverse sfaccettature” . (Inform)

 

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes