direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Cerimonia di premiazione del concorso “Vorrei una legge che…” anno scolastico. 2018-2019

SENATO  DELLA REPUBBLICA

Presidente Casellati: Si tratta, per il Senato della Repubblica, di una tappa essenziale nella costruzione di un dialogo aperto con le generazioni più giovani

ROMA – Ieri 3 giugno si è svolta, nell’Aula di Palazzo Madama, la cerimonia di premiazione del concorso “Vorrei una legge che…” anno scolastico 2018-2019. Nel discorso rivolto ai tanti ragazzi e ragazze, ai docenti, dirigenti scolastici e genitori presenti, la presidente Elisabetta Casellati ha spiegato che da oltre dieci anni il progetto “Vorrei una Legge che”, promosso dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, accompagna studenti giovanissimi alla scoperta di uno dei cardini su cui poggia ogni ordinamento democratico, ovvero il processo che conduce alla genesi, alla discussione, all’approvazione delle leggi che regolano la vita di ogni cittadino.

Si tratta, per il Senato della Repubblica – ha proseguito la Casellati -, di una tappa essenziale nella costruzione di un dialogo aperto con le generazioni più giovani. Un dialogo che deve essere avviato fin dai primi livelli di istruzione scolastica, con l’obiettivo di avvicinare anche i più piccoli alle Istituzioni e di offrire loro gli strumenti necessari per comprendere i princìpi e i valori sui cui si fonda la nostra convivenza civile.

Mi entusiasma sapere che, anche quest’anno, al nostro “appello di partecipazione” hanno risposto scuole da ogni parte d’Italia. E mi emoziona immaginare la determinazione e l’impegno con cui, nel corso di questi mesi, voi ragazzi avete condotto a termine il vostro compito di piccoli legislatori.

Lo avete fatto nel pieno rispetto del meccanismo democratico di approvazione delle leggi, fondato sul confronto di idee, opinioni e obiettivi; sull’approfondimento e sulla conoscenza dei temi affrontati; sul dibattito aperto e trasparente finalizzato a costruire il miglior testo di legge possibile, per il bene di ciascun individuo e della collettività. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes