direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Celebrato il 4 novembre a Mar del Plata

ASSOCIAZIONI

La collettività italiana si è data appuntamento, dopo la messa nella Cattedrale, nella Piazza Capitolina per celebrare l’Unità nazionale, le Forze armate italiane e il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale

 

MAR DEL PLATA – La comunità italiana residente a Mar del Plata si è riunita domenica 4 novembre nella Piazza Capitolina per celebrare la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate italiane.

Erano presenti all’evento il reggente consolare Giovanni Troia del Consolato d’Italia a Mar del Plata, il consigliere del Cgie, Marcelo Carrara, il presidente del Comites locale Raffaelle Vitiello, il presidente della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata e zona, Ruben Pili, il maestro di cerimonia e vicepresidente del Comites locale, Felisa Pomilio. Presenza speciale – segnala la nota diffusa da Spazio Giovane di Mar del Plata in proposito – quella della Banda di Musica dell’Esercito argentino e dei Cori Alpini della città di Buenos Aires e di La Plata giunti per l’occasione insieme ad alunni delle scuole italo-argentine, i portabandiere e gonfaloni delle diversi associazioni italiane, regionali e non.

Dopo la Santa Messa presso la Cattedrale di Mar del Plata in onore di tutti i defunti, i partecipanti hanno sfilato verso la piazza in cui si è ricordato il Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, conflitto che ha segnato anche tante famiglie italo-argentine.

Il consigliere del Cgie, Marcelo Carrara ha ringraziato nel suo intervento in particolare i Cori Alpini giunti per l’evento, importante per il richiamo all’unità nazionale e alla pace. Carrara si è poi complimentato per il progetto dedicato al Centenario e organizzato dalla Società Italiana Le Tre Venezie, il Fogolar Furlan ed il Circolo Giuliano di Mar del Plata, che nel corso di tutto l’anno ha previsto l’organizzazione di mostre, conferenze, proiezioni, ecc. Un progetto che egli ha indicato quale esempio per la promozione del sentimento italiano in loco.

La celebrazione si è conclusa con l’intonazione da parte dei cori alpini di canzoni dedicate al conflitto, come “la leggenda del Piave” e l’inno degli Alpini. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes