direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Cdm, Renzi: “10 miliardi nei prossimi 12 mesi”. E sulla giustizia: “Sarà una rivoluzione”

RASSEGNA STAMPA

Da “Rai News.it” 

Vertice di governo al rientro dalla pausa estiva: approvato il decreto Sblocca Italia. Risposta del premier all’Economist: “Noi lavoriamo seriamente”

 

29 agosto 2014 – “Abbiamo deciso di ironizzare e scherzare sulla copertina dell’Economist. Ho letto commenti a mio avviso fuori scala. Con una battuta ho voluto dimostrare che rispetto ai pregiudizi che l’Italia suscita dobbiamo dimostrare la realtà: il gelato artigianale è buono, non ci offendiamo per le critiche perché facciamo un lavoro serio”. Così Matteo Renzi risponde alla polemica sulla copertina del settimanale britannico.

Via libera al decreto Sblocca Italia con cui fra l’altro “sblocchiamo 4,6 miliardi per cinque investimenti aeroportuali” e “3,8 miliardi per opere cantierabili da subito”, ha poi annunciato Renzi in conferenza stampa. Poi afferma: “Il 20 settembre sarò a Baku” in Azerbaigian “per il via libera al Tap che oggi è definitivamente sbloccato”.

“Nei prossimi dodici mesi dieci miliardi saranno destinati a sbloccare le opere”. Renzi aggiunge che la Napoli-Bari e la Palermo-Messina partiranno nel 2015.

La riforma della giustizia, pronto il ddl

Arriva poi il “disegno di legge delega per il codice degli appalti” per avere “le stesse regole in Italia come nel resto dell’Europa”. Il premier sottolinea che il principio seguito sarà che “ciò che è consentito dalla Ue è ciò che è consentito in Italia”. Renzi continua ad analizzare la tanto attesa riforma della giustizia: “Il decreto sul civile per ridurre l’arretrato è una rivoluzione: alla fine dei mille giorni avremo tempi certi, meno di un anno per il processo civile e il dimezzamento dell’arretrato”. Novità, come annunciato, anche sulla professione dei magistrati: “C’è la responsabilità civile dei magistrati: chi sbaglia paga”. Inoltre, arrivano le norme su “autoriciclaggio e falso in bilancio” e “una delega sulle intercettazioni”. E proprio su quest’ultimo tema il presidente del Consiglio precisa: “Non ci vuole il bavaglio ma non bisogna ledere le sfere personali nella pubblicabilità”.

Temi economici, il premier conferma gli 80 euro

Il progetto di riforma della scuola sarà presentato mercoledì, ha poi detto Renzi, sottolineando che “il programma è pronto” e che non c’è “nessun problema di copertura, anche perché il progetto che abbiamo in mente fa data al 2015. Non l’abbiamo messo per evitare di mettere troppa carne al fuoco”. Il dato di oggi sull’occupazione “è molto preoccupante, io sono più preoccupato per i posti lavoro quando hanno il segno meno, che non se c’è uno 0,1 in meno rispetto alle previsioni” sull’economia. Il premier, incalzato dai giornalisti, torna dunque sulle notizie di economia: “Non credo che i posti di lavoro si creino per decreto. Confermeremo il bonus degli ottanta euro per i prossimi anni per undici milioni di italiani”.

Verso Expo 2015

Molte le misure per l’agroalimentare approvate nel decreto Sblocca Italia e messe a punto dal ministero dello Sviluppo economico con il Ministero delle politiche agricole. Si prevede la realizzazione di un segno distintivo unico per le produzioni agroalimentari Made in Italy, anche in vista di Expo 2015, e un potenziamento degli strumenti di contrasto all’Italian Sounding nel mondo.(Rai News.it)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes