direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Catalogo regionale per missioni imprenditorali all’estero

UMBRIA

Vicepresidente Paparelli: “Strumento assai apprezzato, termini prorogati al 4 settembre”

PERUGIA – “Uno strumento regionale in grado di facilitare la partecipazione ai progetti di missioni imprenditoriali all’estero e le attività di ‘incoming’ inclusi nel Catalogo regionale di Sviluppumbria e della Regione Umbria che è stato particolarmente apprezzato e per questo proroghiamo i termini di presentazione delle domande”. È quanto rende noto il vicepresidente della Giunta regionale dell’Umbria e assessore allo Sviluppo economico, Fabio Paparelli, in merito al nuovo avviso pubblico per la concessione di contributi alla micro, piccola e media impresa (Mpmi) e liberi professionisti dell’Umbria.

“L’avviso – sottolinea -, che riguarda gli strumenti agevolativi a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese umbre e soggetti attuatori delle missioni a catalogo, come dimostrano i numeri, è stato particolarmente apprezzato dalle realtà economiche del territorio che ne hanno richiesto la possibilità di riapertura dei termini anche nel mese di settembre”.

Sono 73 le domande in fase di istruttoria formale da parte degli uffici di Sviluppumbria. Di queste, 71 sono state presentate da Pmi e 2, invece, provengono da liberi professionisti e hanno riguardato la richiesta di partecipazione a 129 missioni all’estero e attività di ‘incoming’. Al fine di permettere una più ampia adesione e partecipazione alle missioni a catalogo, anche per quei beneficiari che per motivi lavorativi e di tempo non hanno potuto partecipare alla scadenza del 3 agosto, il termine è stato prorogato al 4 settembre prossimo.

“Le Pmi e liberi professionisti umbri, fino al 4 settembre – rileva Paparelli -, potranno presentare domanda di agevolazione, sulla base dei progetti approvati. È previsto un contributo per missioni imprenditoriali pari al 50% (in regime de minimis) del costo per ciascun progetto”.

“Ciascun beneficiario – spiega inoltre – potrà richiedere contributi per la partecipazione fino a un massimo di 3 progetti fra quelli previsti a Catalogo”.

Numerosi i Paesi di destinazione dei progetti proposti sia per le attività di “outgoing B2B” che di “incoming”: tra questi Sud Africa, Dubai, Russia, Brasile, Cina, Polonia, Bulgaria, Cile, Austria, Giappone, Germania.

L’avviso rientra nell’ambito del Programma Operativo Regionale Umbria 2014-2020, Azione 3.3.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”. Tutte le informazioni e la modulistica sono disponibili sul sito sviluppumbria.it. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes