direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Campo di Fossoli: il 12 luglio di 74 anni fa vennero trucidate 67 persone nella struttura utilizzata dalle SS tedesche come luogo di transito verso i lager nazisti in Germania

MEMORIA

BOLOGNA – Il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ha partecipato alla commemorazione del 74°  anniversario dell’eccidio avvenuto il 12 luglio 1944 presso il poligono di tiro di Cibeno, un quartiere di Carpi (Modena), in cui furono trucidate 67 persone recluse nel Campo di Fossoli. Le vittime provenivano da 27 province italiane, avevano diversa estrazione sociale e rappresentavano le tante anime dell’antifascismo presenti nel Paese.

Costruito nel 1942, nel dicembre del 1943  Fossoli fu trasformato dalla RSI in campo di prigionia e dal marzo del 1944 diventa campo poliziesco e di transito, utilizzato dalle SS tedesche come anticamera dei lager nazisti. I circa 5mila internati politici e razziali che passarono da Fossoli ebbero comedestinazioni i campi di Auschwitz-Birkenau, Mauthausen, Dachau, Buchenwald, Flossenburg e Ravensbrück.  Nel 1996 è nata una Fondazione con lo scopo di diffondere la memoria storica, attraverso la conservazione e valorizzazione del campo.

“Luoghi simbolo come Fossoli ci richiamano al dovere di non dimenticare, una lezione sul passato di straordinaria attualità che mai come oggi rappresenta un monito cui ancorare il nostro presente. Non si torna indietro, lo dobbiamo a quanti hanno combattuto e resistito per darci un Paese libero”. Lo ha dichiarato Stefano Bonaccini. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes