direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore di migranti e rifugiati

MONDO SCALABRINIANO

L’iniziativa sarà presentata il 16 giugno in Via Casilina 634 alla presenza di mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana

“Welcoming Integration”: per continuare ad “accogliere, proteggere, promuovere e integrare”

ROMA -. Casa Scalabrini 634, programma dell’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo – ASCS Onlus, promuove da tre anni la cultura dell’incontro, dell’accoglienza e dell’integrazione a Roma, in Via Casilina 634. In questo cammino si inserisce “Welcoming Integration”, la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi appena lanciata al fine di rafforzare le attività già in essere, basando gli interventi sui quattro verbi indicati da Papa Francesco come pilastri delle azioni della Chiesa nei confronti di migranti e rifugiati: accogliere, proteggere, promuovere e integrare.

L’iniziativa sarà presentata il prossimo 16 giugno in Via Casilina 634 alla presenza di mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana.

“Dal 2015 ad oggi abbiamo accolto oltre 120 rifugiati, di cui 90 hanno già completato il loro percorso verso la piena autonomia, pur rimanendo coinvolti nella attività della Casa. Con Dialoghi, progetto di sensibilizzazione sulla mobilità umana abbiamo raggiunto oltre 6.000 bambini, giovani e adulti” – afferma fratel Gioacchino Campese, missionario scalabriniano e direttore generale di Casa Scalabrini 634. “Grazie al supporto dei nostri volontari e in collaborazione con altre associazioni e realtà attive sul territorio portiamo avanti corsi di formazione gratuiti e aperti a tutti. Fondamentali anche le attività di cittadinanza attiva e restituzione alla comunità locale. Casa Scalabrini 634 rappresenta quindi una risorsa non solo per i ragazzi e le famiglie accolte, ma anche per il territorio” – continua Fratel Campese.

Fin dall’inizio, Casa Scalabrini 634 ha scelto di procedere senza convenzioni statali e porta avanti le sue attività con progetti e grazie al sostegno della Congregazione dei Missionari di San Carlo – Scalabriniani, dell’ASCS Onlus, dei sostenitori privati tra individui, aziende e fondazioni.

Nell’ottica della promozione della cultura dell’incontro, dell’accoglienza e dell’integrazione, Casa Scalabrini 634 invita tutti il 16 giugno prossimo a partecipare alla festa per il terzo compleanno e per la Giornata Mondiale del Rifugiato delle Nazioni Unite. Appuntamento in Via Casilina 634 dalle 16.00 con intrattenimento per bambini, per proseguire alle 18.00 con la Santa Messa presieduta da mons. Nunzio Galantino e concludere la serata con una cena insieme. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes