direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Campagna di Esistenza in Vita 2018: per i pensionati in ritardo per la sola rata di agosto 2018 è possibile il ritiro in contanti presso gli sportelli Western Union

PENSIONI ITALIANE ALL’ESTERO

ROMA – Dal 1 febbraio 2012, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) ha affidato al gruppo Citibank per il servizio di pagamento delle prestazioni pensionistiche per i beneficiari che risiedono all’estero. La campagna di certificazione di esistenza in vita 2018 (la “Campagna 2018”) si è conclusa il 3 luglio 2018. Per i pensionati che non hanno completato la suddetta Campagna 2018 entro detta data è stato disposto il ritiro in contanti presso gli sportelli Western Union della sola rata pensionistica di agosto 2018. Informa il sito della Citibank.

Al fine di evitare la sospensione dei successivi pagamenti pensionistici, si raccomanda di riscuotere detto pagamento presso Western Union entro, e non oltre, lunedì 20 agosto 2018, oppure di far pervenire a Citibank il modulo di Dichiarazione di Esistenza in Vita (debitamente completato e sottoscritto) entro e non oltre tale data; solo in tal modo, infatti, i successivi pagamenti non subiranno alcuna sospensione e potranno essere eseguiti regolarmente secondo la modalità prescelta, senza necessità di ulteriori adempimenti. Diversamente, in caso di sospensione dei pagamenti successivi dovuta alla mancata riscossione in contanti presso gli sportelli di Western Union o alla mancata certificazione dell’esistenza in vita entro il 20 agosto 2018, i futuri pagamenti pensionistici potranno essere ripristinati solo a seguito della riscossione in contanti presso gli sportelli di Western Union della rata di agosto 2018 entro il 30 ottobre 2018 o produzione di adeguata certificazione di esistenza in vita, nei quali casi i pagamenti successivi saranno riattivati a partire dalla prima rata disponibile. Per quanto riguarda le rate eventualmente sospese fino all’effettiva riattivazione del suo profilo il pensionato dovrà richiederne il pagamento contattando direttamente l’ufficio Inps che gestisce la sua pensione. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes