direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Bando 2019 per i Corpi Civili di Pace

GIOVANI VOLONTARI

Pubblicato sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale. Saranno selezionati 130 volontari da impiegare in progetti in Italia e all’estero

Comunità Papa Giovanni XXIII: 4 posti in Cile per il progetto “Corpo Civile di Pace 2019 – Il Conflitto Mapuche” e 4 posti in Italia, in provincia di Frosinone, per il progetto “Appennino Fragile”

 

ROMA – E’ aperto il bando per i Corpi Civili di Pace, giovani volontari che intervengono nei conflitti sia in Italia che all’estero. La legge n. 147 del 2013 (Legge di stabilità 2014) ha previsto l’istituzione in via sperimentale di un contingente di Corpi Civili di Pace, che si realizza secondo la normativa del servizio civile nazionale prevedendo l’invio di volontari civili in situazioni di conflitto con l’obiettivo di sperimentare soluzioni alternative all’uso della forza militare. Il bando, pubblicato sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, prevede la selezione di 130 volontari da impiegare nei progetti dei Corpi Civili di Pace in Italia e all’estero.

La Comunità Papa Giovanni XXIII partecipa con 4 posti in Cile nel progetto “Corpo Civile di Pace 2019 – Il Conflitto Mapuche” nel campo di azione del monitoraggio del rispetto dei diritti umani e del diritto umanitario, e 4 posti in Italia, in provincia di Frosinone, nel progetto “Appennino Fragile” che si occupa di emergenza ambientale, prevenzione e gestione dei conflitti generati da tali emergenze in Italia, in co-progettazione con Cesc Project. La scadenza per l’invio delle candidature è fissata per lunedì 8 aprile 2019.

“Don Oreste Benzi, riferendosi alle esperienze degli obiettori di coscienza al servizio militare che si recavano nell’ex Jugoslavia martoriata dalla guerra, evidenziava la necessità di istituire un corpo civile di pace italiano ed europeo. Oggi questo è il modo più efficace per superare i conflitti trasformandoli positivamente con la nonviolenza attuata da giovani che decidono di vivere nei conflitti”, commenta Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII. Per informazioni su requisiti e modalità di candidatura: odcpace.org (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes