direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Australia. Bambini a scuola di italiano

ITALIANI NEL MONDO

Dal Messaggero di sant’Antonio per l’estero, ottobre 2019

Ogni anno, dal 2001, nel mese di ottobre si celebra la Settimana della Lingua italiana nel mondo: un evento internazionale patrocinato dal ministero italiano degli Affari esteri su iniziativa dell’Accademia della Crusca per promuovere l’insegnamento dell’italiano all’estero. L’Australia vanta il maggior numero di studenti di italiano: oltre 300 mila. Circa il 66 per cento di loro frequenta la scuola primaria. Sono quindi bambini dai 5 agli 11 anni che, in genere, studiano l’italiano in classe per circa un’ora alla settimana. Uniche eccezioni sono tre scuole primarie bilingui, fiori all’occhiello delle rispettive comunità: l’Italian Bilingual School di Sydney, la Yarralumla Primary School di Canberra e la Brunswick South Primary School di Melbourne. Queste realtà offrono un’immersione linguistica e culturale agli alunni grazie a programmi creati su misura e all’impiego di personale docente sia australiano che italiano di madrelingua.

Apripista è stata l’Italian Bilingual School, fondata nel 2002 con appena 8 studenti. Oggi ne conta più di 140. È una scuola indipendente e fa parte del Co.As.It. di Sydney, storica organizzazione di assistenza della comunità italiana che ha fortemente voluto il percorso bilingue. Accanto alle numerose attività extracurricolari, quest’anno è stato avviato il primo progetto di scambio con una scuola di Cividale del Friuli: un gruppo italiano si è recato in Australia, e una scolaresca australiana ha soggiornato in Friuli per due settimane.

Compie invece dieci anni la Yarralumla Primary School di Canberra che ha più di 450 studenti. Oltre alle classi elementari, ha anche una sezione «Montessori» per la prima infanzia. La settimana degli alunni è divisa a metà, alla stregua dei compagni di Sydney: per due giorni e mezzo le lezioni sono in inglese, e per i restanti due e mezzo in italiano. Ogni due anni viene organizzato un viaggio in Italia per consentire a un gruppo di bambini di mettere in pratica quanto appreso e per vedere con i propri occhi le bellezze della penisola.

Alla Brunswick South Primary School il programma è diventato ufficialmente bilingue negli ultimi anni grazie a un appassionato gruppo di genitori che si è fatto promotore di campagne per ottenere le risorse necessarie, e che ha avuto il supporto del Consolato generale d’Italia a Melbourne e del Ministero statale per l’Istruzione del Victoria. La scuola elementare pubblica è ufficialmente bilingue dal 2017 con implementazioni linguistiche e curriculari graduali a partire dal 2012. Oggi i bambini studiano cinque materie in italiano che si aggiungono alle ore dedicate all’apprendimento della lingua vera e propria. (Sara Bavato – Messaggero di sant’Antonio, edizione italiana per l’estero /Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform