direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Attività e incontri della Delegazione di Avezzano dell’Accademia Italiana della Cucina

APPUNTAMENTI
Attività e incontri della Delegazione di Avezzano dell’Accademia Italiana della Cucina

Incontri con le scuole per il concorso che promuove tra le giovani generazioni la storia, i valori, gli usi, i costumi e i prodotti agricoli dell’Abruzzo

L’AQUILA – La Delegazione di Avezzano dell’Accademia Italiana della Cucina ha incontrato la scorsa settimana un gruppo di studenti della Scuola secondaria di primo grado Alessandro Vivenza di Avezzano, oggi parte dell’Istituto Comprensivo “Vivenza – Giovanni XXIII”. 
Nel corso dell’iniziativa, organizzata per l’apertura ufficiale della VII edizione del concorso “Scopri la ricetta della nonna”, che promuove tra le giovani generazioni la storia, i valori, gli usi, i costumi, i prodotti agricoli dell’Abruzzo, sono intervenuti Giuseppe Cristofaro, che ha tracciato storia e finalità dell’Accademia, Franco Santellocco del Centro Studi Territoriale, che ha tenuto a ribadire come la tavola resti luogo privilegiato di incontro tra diverse culture e tradizioni, e Massimo Nicolai che ha parlato di “educazione della alimentazione”. Richiamata anche la figura di Alessandro Vivenza, agronomo teatino (1869-1937) cui la scuola è intitolata, che fu per molti anni docente nella Regia Facoltà di Agraria di Perugia. Sempre nell’ambito del concorso, la delegazione ha incontrato anche gli studenti della Scuola media di Balsorano (località Ridotti). 
Segnalata infine la manifestazione “Conviviale della Cultura” a cui la delegazione ha partecipato insieme a Gabriele Franciosi e Mimmo D’Alessio, membro del Consiglio di Presidenza della Accademia Italiana della Cucina. In questa sede, Santellocco si è soffermato su cultura e made in Italy, precisando come in quest’ultimo debba essere ricompreso il settore alimentare, “forte voce attiva nell’export”, e classificando la dieta mediterranea quale “patrimonio immateriale dell’Umanità”. (Inform)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes